Dec 31 2007

Lumache in Italia

Classified in: Ricette tipiche,Siciliaisidoro81 at 3:52 pm

Salve, siamo un gruppo di aziende raggruppate sotto un unico marchio Coclearia, con sede in Sicilia, ci occupiamo di produzione e distribuzione di chiocciole da gastronomia; i nostri allevamenti sono a pieno campo e utilizzano alimentazione naturale (verdure). Distribuiamo il prodotto in tutta l’Italia, con servizio espresso consegna 24/48 ore,le confezioni vanno da un minimo di 5 kg. Le lumache sono vive asciutte e spurgate pronte per la cottura.
Alleviamo helix aspersa muller helix, aspersa maxima, helix aperta, e helix vermiculata.Per ulteriori chiarimenti visitate il nostro sito www.coclearia.com.
AZIENDA AGRICOLA ALì GIUSEPPE
VICO TARO 34 NOTO SR 96017
P.IVA 0139471 C.F. LAIGPP74H06F943H
Stabilimento, contrada Conca D’oro Noto (SR) 960
Fax. 0931 836161.Tel. 333 2693139
www.coclearia.com info@coclearia.com

Tags:

Dec 27 2007

Le Sette Sorelle dell’Abruzzo e i loro hotel

Classified in: Abruzzo,Alberghi,Hotel,Mareadmin at 6:31 pm

Teramo Mappa

Le sette sorelle sono le sette località turistiche della costa abruzzese (in particolare della provincia di Teramo), tutte affacciate sul mare Adriatico. Nell’ordine da nord a sud sono: Martinsicuro, Alba Adriatica, Tortoreto, Giulianova, Roseto degli Abruzzi, Pineto e Silvi Marina.

La storia di Martinsicuro e’ da sempre legata al fiume TRONTO che segna il confine con le Marche. La localita’ dispone di una ventina di alberghi, di vari campeggi, stabilimenti balneari e di alcune aziende agrituristiche. E’ in funzione un porto turistico. Ecco un link per conoscere gli hotel a Martinsicuro.

Alba Adriatica è stata insignita nel 2005 della Bandiera Blu d’Europa (riconoscimento per le località di mare più pulite), è soprannominata e conosciuta anche come la Spiaggia d’Argento per la bellezza del suo litorale; nella Guida Blu di Legambiente è segnalata con tre vele.
La località è molto piccola, benché il lungomare sia lungo qualche chilometro.
D’estate il lungomare si popola di genti diverse e locali notturni, conosciuti lungo tutto il litorale abruzzese. Moltissimi sono gli Hotel a Alba Adriatica, i locali sul mare, come pizzerie, ristoranti, disco pub e altro, mentre risalendo verso l’interno si trovano saltuariamente pub dagli allestimenti più diversi.

Tortoreto è un’importante località balneare dell’Abruzzo. Il centro storico è un caratteristico borgo medievale, assolutamente da visitare, che si trova in collina alle spalle della costa. Più nota e frequentata è la frazione Tortoreto Lido, che si trova sul livello del mare, con una spiaggia lunga tre chilometri, ed è una località turistica molto frequentata d’estate. Numerosi sono gli alberghi a Tortoreto Lido.

Passiamo a GiuliaNova che vanta la la ricettività maggiore della provincia. Il Centro Storico, edificato su una collina, e il moderno Lido, cresciuto armoniosamente negli ultimi quaranta anni, si affacciano sul Mare Adriatico, di cui godono le bellezze ed il benefico clima.
Tra le possibilità legate al turismo, oltre ai numerosi alberghi di Giulianova vi sono la spiaggia di fine sabbia dorata insignita da anni della Bandiera Blu, il porto turistico, la pista ciclabile che attraversa tutto il lungomare.

Roseto degli abruzzi è conosciuta anche come Lido delle Rose e dal 1999 si fregia del titolo di “Bandiera Blu”. Offre un soggiorno ricco di divertimenti e attrazioni, grazie alla sua spiaggia e al suo mare e a moderne strutture alberghiere (ecco alcuni Hotel a Roseto degli Abruzzi), ricreative e sportive.

Pineto deve il suo nome attuale alla caratteristica pineta a ridosso del mare, piantata nell’immediato primo dopoguerra. La parte principale della città è sita lungo la costiera adriatica dove sorgono la maggior parte degli alberghi.

Infine troviamo il comune di Silvi ai piedi delle suggestive colline di Città Sant’Angelo e Atri che presenta due realtà: una è quella del paese situato su un’altura fortificata con una stupenda vista sul mare; l’altra è Silvi Marina con i suoi alberghi, i suoi ristoranti ma soprattutto la sua spiaggia che ne fa una delle stazioni balneari più apprezzate della regione, anche grazie alla comodità di accesso da Pescara.

Tags:

Dec 27 2007

Scuola di musica Medievale ad Assisi

Classified in: Corsi,Manifestazioni,Umbriaisidoro81 at 3:35 pm

Scuola di musica Medievale

Assisi 10 Gennaio – 15 Giugno

Presso l’Istituto Comprensivo Assisi 1 Scuola di S. Antonio si terranno con cadenza settimanale lezioni di musica medievale, canto, strumenti d’arco, peltro, fiato, bocchino, percursione, danza antica, solfeggio, natazione, storia della musica e organologia (insegnamenti complementari).
Il modulo d’iscrizione, qui sotto allegato, dovrà essere recapitato entro e non oltre il 20 gennaio 2008 presso il Servizio Turistico Associato del Comune di Assisi, Palazzo san Nicola (ex Poste) in Piazza del Comune tel.075813680 fax 075813727
Informazioni: Roberto Bisogno 3483204967 – Pier Maurizio della Porta 3343438902 – Luca Brizi 3920775323

Tags:

Dec 25 2007

Saturnia in Maremma Toscana

Classified in: Agriturismo,Toscana,Viaggiisidoro81 at 7:47 pm

Il paesino di Saturnia, arroccato le meravigliose colline della Maremma, a metà strada tra il mare dell’Argentario e il complesso montuoso del Monte Amiata, si costituisce come un piccolo gioiello di arte antica, tra costruzioni storiche, chiese e monumenti di grande fascino e bellezza che ne raccontano la storia ed il grande passato.

La cittadina di Saturnia nacque in epoca romana, anche se sono assolutamente numerose le testimonianze che attestano l’esistenza di un insediamento, conosciuto con il nome di Aurinia, ovvero città dell’oro già in epoca etrusca; successivamente il controllo dell’abitato, come per gran parte dei territori maremmani, venne esercitato dalla casata degli Aldobrandeschi, dagli Orsini, dalla Repubblica di Siena, artefice della ricostruzione delle mura di cinta, dal Granducato di Toscana ed infine venne annesso al Regno d’Italia.

Passeggiando tra le vie del centro storico di Saturnia ci si accorge subito di come il paese si costituisca come una testimonianza vera e tangibile del periodo medievale, si potrà quindi avere la possibilità di apprezzare la bellezza della Chiesa di Santa Maria Maddalena, edificata nel periodo rinascimentale e ricostruita in epoca recente, il palazzo Panciatichi-Ximenes, residenza dei governatori di giustizia del paese, il Castellum Aquarum, che in epoca romana svolse la funzione di cisterna per la raccolta delle acque piovane e che oggi è divenuta la sede degli eventi culturali più belli del paese, le antiche colonne romane, ricche di incisioni ed epigrafi latine e le mura di cinta, edificata per mano romana e successivamente modificate sotto la dominazione senese.

Appena fuori dal paese si potrà avere l’occasione di toccare con mano le testimonianze dell’antica presenza del popolo etrusco nel territorio, parliamo dell’importante insediamento di Bagno Santo, luogo sacro sicuramente preetrusco dove ancora oggi si possono osservare un altare ed una vasca per i riti purificatori; ricordiamo poi le numerose necropoli che sorgono tra le campagne di Saturnia e che hanno fornito nel corso degli anni, un enorme patrimonio di reperti e corredi funebri custoditi in parte nel Museo Archeologico di Saturnia ed in parte nei musei archeologici della Maremma.

Infine l’attrattiva principale di Saturnia sono le sue famose Terme di Saturnia.

Per il soggiorno vi consigliamo uno dei tanti agriturismi a Saturnia, sicuramente il tipo di alloggio ideale per gustare a pieno la natura ed il paesaggio della Maremma Toscana.

Tags:

Dec 25 2007

Maremma Toscana

Classified in: Agriturismo,Toscana,Viaggi,Vinoisidoro81 at 7:38 pm

Meravigliosa terra antica, profondamente legata alle tradizioni contadine ed alla leggendaria figura del Buttero, la Maremma Toscana si presenta oggi come uno dei luoghi più belli ed affascinanti dell’Italia, proponendo ai suoi visitatori numerosi spunti per escursioni, gite ed avventure di incredibile interesse artistico ed ambientale.

La Maremma sorge nella parte meridionale della regione Toscana, a confine con la splendida ed ammaliante area geografica della Tuscia laziale, si caratterizza per i suoi panorami assolutamente scenografici e mozzafiato, in grado di catturare l’attenzione e il cuore del turista che avrà la fortuna di ammirarli; in Maremma infatti, i paesaggi ed i panorami si uniscono tra loro in un insieme di forme, colori e sentimenti del tutto unici nel suo genere, che difficilmente si riuscirà ad osservare altrove, tra il mare della Costa dell’Argentario, le colline della zona interna, l’imponente vetta del Monte Amiata e le splendide pianure solcate dal corso dei fiumi.

Pensando alla Maremma verrà sicuramente in mente poi, la gastronomia, la meravigliosa varietà di piatti, pietanze e ricette che risvegliano un passato che si è assopito negli anni e riportano in vita tradizioni di una bellezza e di una particolarità assolutamente unici e spettacolari.

Il territorio maremmano, e la sua popolazione, sono in questo senso, fortemente legati alla cultura gastronomica, donando alla meravigliosa arte di cucinare una valenza che non fa riferimento solo al gusto ed alla presentazione del piatto, ma anche e soprattutto simbolica, storica e di aggregamento, in grado di rappresentare il passato, lo spirito di questa terra e di costituirsi come un momento di grande e profonda unione.

Sicuramente molto noti sono i piatti tradizionali della Maremma, in questo senso non possiamo non citare la panzanella, preparata con pane raffermo bagnato in acqua, sale, olio, cipolla e pomodoro, l’acquacotta, che come suggerisce il nome si presenta come un piatto assolutamente povero a base di verdure, la selvaggina, fortemente legata al mito della caccia al cinghiale, così tanto diffusa in Maremma, e le celeberrime pappardelle, preparate con il sugo di lepre o cinghiale.

Assolutamente numerose ed interessanti sono poi le manifestazioni e gli eventi gastronomici che vengono organizzati e proposti della terra maremmana, i piccoli borghi e le cittadine infatti, durante tutto l’arco dell’anno diventano il luogo ideale per celebrare la bontà e la qualità dei prodotti tipici locali, con feste e sagre di grande rilievo; è così che nasce la festa dell’olio, prodotto simbolo della Maremma e della Toscana più in genere, la festa del vino, durante la quale vengono aperte le cantine del centro storico, le sagre dei funghi, delle castagne e via discorrendo…

A questo proposito vi vogliamo raccontare, in poche righe la deliziosa festa di Massa Marittima, “Calici d’Inverno”, una interessante manifestazione enogastronomica che mira a far conoscere e celebrare l’ottimo vino di produzione locale, il Monteregio DOC, con degustazioni, bancarelle, manifestazioni e spettacoli di intrattenimento lungo le vie della cittadina.

Tags:

Dec 25 2007

Buon Natale!

Classified in: Nataleisidoro81 at 12:11 pm

Buon Natale

Tags:

Dec 22 2007

Presepi in Liguria

Classified in: Liguria,Mercatini,Nataleisidoro81 at 11:15 am

GENOVA

Alla Chiesa di San Barnaba in piazza San Barnaba da visitare un presepe con figure genovesi dei secoli XVIII e XIX. Aperto dal 25 dicembre al 3 febbraio. Info: 010- 2722829.
Presso il Monastero delle Clarisse Cappuccine in via Domenico Chiodo la rievocazione del “Presepe di Greccio” con figure genovesi del XVIII secolo. Aperto dal 25 dicembre al 3 febbraio. Info: 010-2722785.
Al Santuario di Nostra Signora Assunta di Carbonara (La Madonnetta) il presepe permanente con numerose figure genovesi databili dal XVII al XIX secolo. Info: 010- 2725308.
Presso la Chiesa della SS. Concezione (Padre Santo), in piazza dei Cappuccini, il presepe con figure genovesi di grandi dimensioni databili dal XVIII al XIX secolo e rare figure napoletane del XVII secolo. Aperto dal 25 dicembre al 3 febbraio. Tel. 010-8392307.
Al Santuario di Santa Caterina da Genova, in viale IV Novembre, il presepe artistico genovese del ‘700. Aperto dal 7 dicembre al 2 febbraio. Info: 010-580652.
Al Convento di Nostra Signora del Rifugio in Montecalvario (Suore Brignoline), in Viale Centurione Bracelli, il presepe con rare figure napoletane di grandi dimensioni databili alla fine del XVII secolo. Aperto dalla notte di Natale al 2 febbraio. Info: 010-825728.
All’Oratorio di San Bartolomeo di Staglieno, in salita alla Chiesa di Staglieno, il presepe scenografico con figure genovesi settecentesche. Aperto dal 24 dicembre al 3 febbraio. Informazioni: 010-8360814.
Al Santuario di Nostra Signora del Monte -in salita N.S. del Monte – il presepe con figure genovesi databili dal XVIII al XIX secolo. Aperto dalla notte di Natale al 2 febbraio. Info: 010-505854.
Alla Chiesa di San Desiderio – in via alla Chiesa di San Desiderio – il presepe con figure genovesi e napoletane del XVIII secolo. Aperto dalla notte di Natale fino al 3 febbraio. Info: 010-3450386.
Nella Galleria di Palazzo Rosso, da venerdì 8 dicembre a domenica 3 febbraio, un presepe animato da figure settecentesche appartenenti alle collezioni civiche nella tradizione dei grandi presepi allestiti dai Brignole-Sale nel XVIII secolo. Info: 010- 2476351.
Nella Cattedrale di San Lorenzo da vedere il gruppo marmoreo con il Bambino, Giuseppe, Maria e il pastore in atto di omaggio. Aperto dal 20 dicembre al 9 gennaio.
Alla Chiesa di San Filippo Neri, in via Lomellini, un presepe tradizionale. Aperto dal 16 dicembre al 2 febbraio. Nelle stesse date si può ammirare anche il presepe artistico del ‘700 all’interno dell’Oratorio. Info: 010-2465426.
Nella Chiesa di San Donato, in piazza San Donato, il presepe tradizionale è visitabile dal 20 dicembre al 20 gennaio. Info: 010- 2468869.
Nella Chiesa di San Giorgio – in piazza San Giorgio – il presepio con figure di terracotta policroma in stile figurativo moderno. Aperto dal 20 dicembre al 20 gennaio. Info: 010-2468869.
Nella Chiesa di Sant’Eusebio, in piazza Chiesa di Sant’Eusebio, il presepio artistico con paesaggio ligure. Dall’8 dicembre al 13 gennaio. Info: 010-8362531.
Nella Chiesa di San Martino di Struppa -salita Costa e Poggio – il presepe artistico con statue del XVIII secolo. Aperto dal 23/12 al 13/1. Info: 010-804000.
Nella Chiesa di San Francesco da Paola (tel. 010-261228) la mostra del presepe nel mondo. Dall’8 dicembre al 2 febbraio.Info: 333-9318655.
Nella Chiesa di San Michele di Montesignano, in via Terpi 24, il presepe artistico con statue del XVIII secolo in un antico borgo genovese. Aperto dal 25 dicembre al 10 febbraio. Info: 010- 8356429.
All’Abbazia di San Siro di Struppa – in via di Creto 37 – il presepe tradizionale rivierasco con statuine moderne in ceramica di Albissola. Aperto dal 25 dicembre al 3 febbraio. Info: 010-808643.
All’Abbazia San Gerolamo di Quarto, in via Redipuglia, il presepe ambientato in località liguri che quest’anno riprodurrà il paese di Portofino. Aperto dalla notte di Natale fino a fine febbraio. Info: 010-395319.
Presso la Chiesa Parrocchiale di San Pietro di Quinto – piazza Frassinetti – un presepe tradizionale. Quest’anno il presepe è stato rinnovato e si potrà ammirare Genova dall’alto con la Lanterna e i vecchi mulini genovesi. Aperto dal 25 dicembre al 23 gennaio, orario 8-12 e 17-19. Info: 010-3200447.

PONENTE

Ad Arenzano, al Santuario del Bambino di Praga, il presepe di Eliseo Salino in ceramica artistica. Aperto tutto l’anno, tutti i giorni dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18. Info: 010- 9127386. All’Oratorio di Santa Chiara il presepe rappresenterà un omaggio a Lourdes. Orari: dal 23 dicembre all’Epifania festivi dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18.30; feriali dalle 16 alle18. Info: 010-9127470.
A Cogoleto nell’Oratorio di San Lorenzo i presepi si possono invece visitare dal 16 dicembre al 13 gennaio. Uno è costituito da trenta grandi statue in terracotta interamente lavorate a mano: la scenografia di quest’opera richiama scorci ed angoli suggestivi dell’antico borgo marinaro. L’altro è un antico presepe appartenente alla scuola del Maragliano costituito da statuine intagliate nel legno ed avvolte in preziose vesti d’epo-ca. Orario: feriali dalle 16 alle 19; festivi dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19. ***
A Voltri, al Santuario di Nostra Signora delle Grazie, un presepe panoramico con figure genovesi e napoletane dei secoli XVIII e XIX. Aperto dalla notte di Natale al 31 gennaio. Info: 010-6136501. Nella Chiesa di San Eugenio di Crevari – loca-lità Crevari sopra Voltri – da vedere l’antico presepe meccanizzato. Aperto dalla Notte di Natale al 10 febbraio. Info: 010-6136675. *** A Voltri, presso l’Oratorio S. Ambrogio, la mostra – concorso “I presepi di Voltri”. Dal 25 dicembre al 13 gennaio.
A Sampierdarena, nella Chiesa di Nostra Signora del Belvedere, un presepe con figure genovesi dei secoli XVIII e XIX. Aperto dalla notte di Natale fino al 13 gennaio. Info: 010-6459710.

VAL TREBBIA / VAL BISAGNO

Il presepe di Pentema
In questo vecchio borgo, nel comune di Torriglia, ritorna il caratteristico presepe ambientato nelle case antiche e nei vicoli. La rievocazione storica si rifà alla vita nel XIX secolo. Con una accurata ricostruzione sono stati così realizzati diversi personaggi, tutti a grandezza naturale con abiti di quel tempo, ambientati in momenti di vita quotidiana e rappresentati nei diversi punti di Pentema dove hanno realmente operato. Il presepe sarà visitabile dal 24 dicembre al 6 gennaio tutti i giorni, in seguito fino alla fine di gennaio al sabato e alla domenica. Orario: 10-18. Info: 010-944802.
Il presepe di Viganego
In questa località del comune di Bargagli, nel boschetto adiacente la chiesa, viene proposto questo particolare presepe tutto in pietra che rispecchia lo stile delle costruzioni locali. Aperto dal 25 dicembre al 28 febbraio. Fino al 13 gennaio tutti i giorni 10- 12 e 14.30-18.30; dal 14 gennaio al 28 febbraio solo sabato e domenica 14.30- 18.30. Altri giorni su appuntamento chiamando il numero 333-9362131.
Il presepe di Traso (Bargagli)
Si estende su una superficie di circa 35 mq all’interno dell’Oratorio San Rocco, è realizzato in ardesia. Il visitatore segue un percorso all’interno di una grotta che consente una magnifica visione delle diverse scene in movimento. La costruzione di ogni singola casa prevede un’accurata preparazione: le lastre di ardesia devono essere ridotte in strisce di due/tre centimetri, ognuna di queste successivamente suddivisa in piccoli mattoncini. Orario di visita: dal 24 dicembre, dopo la Messa di mezzanotte, al 6 gennaio tutti i giorni 10-12 e 14.30- 18.30; dal 7 gennaio al 10 febbraio saba-to e domenica 14.30-18.30; feriali su prenotazione al n. 010-900261.
Il presepe di Montebruno
Presso il Santuario, dal 21 dicembre fino a fine gennaio, da vedere il presepe composto da cinquanta statuine inserite in un paesaggio realizzato con ceppi di legno. Orario: 9-12 e 14-16. Info: 010-944076.
Presepe a Fontanegli
La Confraternita di San Giacinto di Fontanegli organizza, presso l’Oratorio di San Giacinto, la 17esima mostra di presepi artistici realizzati da ventuno artisti. Apertura dal 23 dicembre al 13 gennaio tutti i giorni, dal 19 gennaio al 3 febbraio solo sabato e domenica. Orario: tutti i giorni 14.30-18. Sono prenotabili visite per gruppi chiamando il 010-809015.
Presepe a Torriglia
E’ un presepe permanente, molto grande e caratterizzato da numerosi movimenti, che si può visitare presso l’oratorio. Orario di apertura dalle 9 alle 18. Info: 010- 944507

VALPOLCEVERA

A Ceranesi – nella Chiesa del Santissimo Nome di Gesù in località Geo – c’è il presepe meccanizzato che riproduce antichi fabbricati, le chiese della Guardia, uno scorcio della vallata. Aperto dalla Notte di Natale al 3 febbraio.
Al Santuario della Madonna della Guardia c’è il presepe realizzato da Gigi Noli utilizzando radici di piante di ogni tipo.
E quello tradizionale con statuine del ‘700 ambientato in una immaginaria Genova del XVIII secolo.
Al Santuario della Madonna della Guardia dalla Notte di Natale fino al 13 gennaio da vedere anche la mostra di presepi. Orario: 10-12 e 14.30-18. Dopo l’Epifania solo sabato e domenica. Tutti i sabato e le domeniche di dicembre si svolge anche il mercatino del presepe con vendita di statuine, capanne e altri oggetti per la realizzazione del presepe.
A Serra Riccò, nella Chiesa di San Cipriano, presepe con figurine attribuite alla Scuola del Maragliano: la scenografia riproduce il paese dell’entroterra ligure con l’Appennino sullo sfondo e comprende anche un angolo di paesaggio palestinese. Aperto dalla Notte di Natale al 3 febbraio. Info: 010-751926.
Sempre a Serra Riccò, in frazione Orero, il “Presepe delle Favole” che riprende il mondo delle favole illustrate attraverso la realizzazione di oltre trenta figure a grandezza naturale. L’allestimento, realizzato in ambienti coperti, giardini e vicoli, è volto a valorizzare gli angoli caratteristici del paese. Il presepe rimarrà aperto tutti i giorni festivi e prefestivi fino al 31 gennaio. Nell’Oratorio della Chiesa Santa Caterina di Begato il presepe artistico, visitabile dalla notte di Natale fino alla fine di gennaio, è realizzato con statuine in legno della parrocchia e abbraccia il periodo che va dal ‘600 all’800.
Le statuine raggiungono altezze fino a quasi un metro. La chiesa è raggiungibile facilmente con la linea 272 AMT in partenza da Piazza Pallavicini a Rivarolo. Per il dettaglio degli orari chiamare il n. 010-7404318 oppure 340-7115604.
A Certosa, presso il salone della Parrocchia di San Bartolomeo della Certosa, ritorna il presepe artistico meccanizzato. Realizzato su una superficie di oltre 100 mq. riproduce, con oltre ottanta movimenti, scene di vita quotidiana della Liguria. Aperto dalla Notte di Natale fino all’Epifania ore 10-12 e 16-19 ; dal 7 gennaio al 3 febbraio da lunedì a venerdì 16-19, sabato e domenica 10-12 e 16-19. Info: 010-6443039.
A Pontedecimo nei locali della Casa della Beata Chiara si svolge la dodicesima edizione dell’esposizione di presepi in miniatura e presepe meccanizzato. Dal 24 dicembre al 13 gennaio. Orario: festivi 10- 12 e 15-19.
A Villa Serra di Comago (Sant’Olcese) dal 15 dicembre al 13 gennaio la mostra di presepi. Orario: festivi 10-12 e 16-18. Info: 010-715577.
A Campomorone da vedere i presepi nelle Chiese di San Bernardo, “Ascensione di N.S. Gesù Cristo” in frazione Pietralavezzara, nella parrocchia di Santo Stefano di Larvego, di Sant’Andrea di Isoverde, nella parrocchia di San Michele Arcangelo in frazione Gallaneto.

VALLE SCRIVIA

A Savignone, presso la chiesa di San Pietro, artistico presepe di scuola ligure, realizzato dal pittore Armando Merlo, che ripropone il paesaggio tipico dell’entroterra ligure di qualche secolo fa. Dalla fine della Santa Messa di Natale fino al 16 gennaio. Info: 010-936627.
A Ronco Scrivia in località Borgo Fornari le statuine, di rilevante interesse artistico, formano un presepe tradizionale ligure nella chiesa. Dall’8 dicembre al 15 febbraio.
A Crocefieschi, nella Chiesa di Santa Croce, da visitare il presepe dall’8 dicembre al 17 gennaio.
A Vobbia dall’8 dicembre al 6 gennaio il presepe “Una stella comune” nell’oratorio della Santissima Trinità. Visitabile al sabato e la domenica dalle 14.30 alle 17.30.
A Valbrevenna, località Carsi, dal 15 dicembre al 31 gennaio è possibile ammirare un presepe con le figure realizzate con ferro battuto dipinto a mano. Info: 010-9390239.
Da vedere dal 15 dicembre al 31 gennaio anche il presepe in località Pareto – collocato in una stalla antichissima – con la Natività disegnata da Luzzati. Info: 010- 9390259. E quello inserito in un locale della teleferica della Madonna dell’Acqua dove le figure del presepe sono realizzate con tavole di castagno mentre per il Bambin Gesù è stato utilizzato il pane. Aperto dal 23 dicembre fino a Pasqua. Info: 010- 503248.
A Davagna, dal 10 dicembre al 2 feb-braio, in località Dercogna, il presepe di terracotta.
A Busalla il presepe presso la parrocchia di San Giorgio. Info: 010-9643817.

VALLI STURA E ORBA

A Masone presso il Museo Civico “Andrea Tubino” è realizzato un grande presepe meccanizzato. Inaugurazione domenica 23. Nel periodo natalizio fino all’Epifania tutti i giorni ore 15.30-18.30 Quindi fino a fine gennaio apertura sabato e festivi ore 15.30-18.30. Info: 347-1496802.
A Campo Ligure il presepe presso l’Oratorio dei SS. Sebastiano e Rocco è meccanizzato e presenta circa 150 personaggi che si muovono. Non manca neppure la nevicata grazie a cinquemila specchietti che creano una miriade di piccoli lampi bianchi. Dal 15 dicembre al 27 gennaio. Orario sino al 7 gennaio: tutti i giorni 9.30-12 e 15-18.30; dopo il 7 gennaio solo pomeriggio nel corso della settimana, mattino e pomeriggio nei week-end. Nel centro storico in via Voltino da vedere anche il “Presepe del contadino” realizzato grazie all’abilità di un artigiano locale. Dal 15 dicembre al 27 gennaio. Orario: sabato e domenica 9.30-12 e 14-18.
A Rossiglione presso l’Oratorio di N.S. Assunta da vedere quello realizzato con pietre raccolte nel fiume e nei ruscelli della Valle Stura. Orario: sabato e domenica dalle 9.30 alle 20.30. Presso l’Oratorio di San Sebastiano ( 010- 925398) il presepe presenta statuine di fine Ottocento in terracotta e in legno alte trenta centimetri e con vestiti originali.
Orario: festivi 10-12 e 15-19, prefestivi 15-19, altri giorni su appuntamento. Entrambi i presepi si possono visitare dalla notte di Natale sino al 31 gennaio.

PRESEPI VIVENTI

Genova
Oltre ai presepi tradizionali, da non perdere anche gli appuntamenti con i presepi viventi. Sabato 8, alle 18 dalla Chiesa di Nostra Signora del Carmine lungo le vie del quartiere, il presepe itinerante. Domenica 16, alle 14.30 al Santuario di Nostra Signora dell’Acquasanta a Voltri, il “Gran presepe barocco”. Sabato 22 alle 20 il presepe vivente presso i giardinetti ARCI a fianco della Chiesa di Sant’Eusebio. Domenica 23 presepi itineranti alle 15 alla Chiesa di Santa Maria Assunta di Granarolo, alle 16.30 a Voltri per le vie e le piazze fino alla Villa Duchessa di Galliera, alle 17 a Prà in vico Bignone. Sabato 5 gennaio alle 15.30 al Museo Diocesano il presepe per l’arrivo dei Magi. Domenica 6 dalle 10 alle 12.30 il Corteo dei Magi a Sestri Ponente da Villa Rossi a piazza Poch.

Genova Prà
Domenica 23 in Vico Bignone dalle 17 alle 19 il presepe vivente che sarà ripetuto lunedì 24 alle 23. Nella Fascia di rispetto alle 21.30 il Concerto di Natale della Banda musicale C. Colombi.
Alle 21 alla Cappellina S. Bartolomeo il concerto natalizio a cura del Circolo Culturale Praese.

Ceranesi
Per rendere ancora più magica la notte di Natale nella Parrocchia di San Bartolomeo di Livellato (Comune di Ceranesi) si terrà un presepe vivente. A partire dalle 22.30 vi aspettano figuranti in costume, animali, profumi e atmosfere antiche che conduranno sino alla S. Messa di mezzanotte. Per raggiungere Livellato da Bolzaneto seguire la strada per il Santuario della Guardia, al bivio per Livellato svoltare a destra.

Cogorno
Domenica 6 gennaio alle 14.30 il presepe vivente nel borgo della Basilica dei Fieschi. Il corteo, formato da personaggi in costume contadinesco, Re Magi, gruppi di pastori e pastorelle con carri, galline e gregge al seguito, sfila lungo le principali vie di San Salvatore e raggiun-ge il borgo della Basilica dei Fieschi accolto da antichi popolani e mestieranti al lavoro sul sagrato. Info: 348-9233719.

Sestri Levante
Domenica 30 Presepe vivente in località Villa Tassani con la rappresentazione sacra in costume alle 18.

Fonte: http://www.mangiareinliguria.it/ita/sagre_liguria.php

Tags:

Dec 19 2007

Mercatini di Natale a Bolzano

Magie d’Avvento in note musicale, fiabe e racconti

Durante il periodo dell’Avvento, le piazze e le vie di Bolzano si animano grazie a numerosi spettacoli capaci di diffondere un’autentica e calda atmosfera prenatalizia. Ogni fine settimana e nel periodo di S. Ambrogio, sul palco allestito sotto il grande albero di Natale in Piazza Walther, viene proposto un intenso e variegato programma di intrattenimento all’insegna dell’autentica tradizione musicale locale con concerti delle bande musicali in costume, gruppi di danze folcloristiche, suonatori di cetra e di corni alpini. Anche per i più piccoli non mancano le sorprese come il teatrino delle marionette o la sceneggiatura del presepe vivente.

Inaugurazione

Giovedì, 29 novembre; ore 17.00
Inaugurazione della 17° edizione del Mercatino di Natale di Bolzano con accompagnamento musicale

Teatrino delle marionette

Dal 29/11 al 23/12
Ogni giorno da martedì a domenica alle ore 16 e 16.30 (domenica ore 10 e 10.30) spettacolo di marionette in lingua italiana e tedesca in Piazza Walther (davanti alla Cassa di Risparmio).
Teatrino delle marionette-Kasperltheater proposto dalla Fondazione della Cassa di Risparmio.

Il mercatino dell’artigianato in Piazza Municipio

dal 29 novembre al 23 dicembre
L’atmosfera natalizia non abita solo in Piazza Walther, ma è aria di festa in tutta la città: dal 29 novembre al 23 dicembre otto artigiani locali escono dalle loro botteghe per proporre il mercatino dell’artigianato in Piazza Municipio. I produttori di ceramica, gli intagliatori del legno e i fioristi predispongono creative idee regalo e fantasiosi articoli natalizi per decorare la casa.

Il mercatino della solidarietà

dal 29 novembre al 23 dicembre
nelle vie del centro le associazioni ONLUS propongono i loro progetti sociali e la vendita di oggetti regalo, decorazioni per la casa e gastronomia.

Rassegna artigianale in Piazza della Mostra

Dal 1 al 23 dicembre
Piazza della Mostra si trasforma in punto di incontro per chi ama le idee regalo fatte a mano: il mercatino organizzato del Centro Relazioni Umane di Bolzano propone la produzione e vendita di stoffe ricamate, lavori su seta, bigiotteria, lavori in ceramica e vetro e molto di più.

Musica natalizia tradizionale

Sabato, 1 dicembre; dalle ore 14.00 alle ore 18.00
Lechner Katja all’ arpa;
Gruppo di fiati “Eisacktaler”;
Suonatori di corno “Welschellen”

Concerto della Banda Musicale Gries di Bolzano

Domenica, 2 dicembre; ore 11.00

Musica natalizia tradizionale

Domenica, 2 dicembre; dalle ore 14.00 alle ore 18.00
Gruppo di fiati “Banda musicale Ponte Nova”,
Banda Musicale Kollmann
Suonatori di corno “La Tambra”
Gruppo di danze popolari di Collepietra

San Nicolò al Mercatino di Natale

Giovedì, 6 dicembre; ore 15

Venerdì lungo

7 dicembre, tutti gli stand rimangono aperti fino alle ore 21.00

Speciale Annullo Postale

Sabato, 8 dicembre; dalle ore 10 alle ore 16.00
“Poste Italiane” sarà presente al Mercatino di Natale con l’ormai tradizionale annullo postale speciale. Informazioni presso l’Azienda di Soggiorno, tel. 0471 307000.

Musica natalizia tradizionale

Sabato, 8 dicembre; dalle ore 14.00 alle ore 18.00
Quartetto di clarinetti Banda Musicale Collepietra
Gruppo “Melauner Musikanten”
Coro Castel Flavon

Concerto Banda Musicale Dodiciville di Bolzano

Domenica, 9 dicembre; ore 11.00

Musica natalizia tradizionale

Domenica, 9 dicembre; dalle ore 14.00 alle ore 18.00
Gruppo “Die Zomgschwoastn”
Quartetto della Banda Musicale di Egna
Suonatori di corno “La Tambra”
Gruppo “Ahrntaler Doppelquartett”

Musica natalizia tradizionale

Sabato, 15 dicembre
Dalle ore 14.00 alle ore 18.00
Duo “Daniel & Angelika”
Gruppo “Melauner Musikanten”
Phos Chor
Coro maschile”Männergesangsverein Gries”
In piazza del Grano: Presepe Vivente a cura del gruppo teatrale Gries.

Concerto della Banda Musicale di Bolzano

Domenica, 16 dicembre; ore 11.00

Musica natalizia tradizionale

Domenica, 16 dicembre; dalle ore 14.00 alle ore 18.00
Gruppo “Die Zomgschwoastn”
Suonatori di corno “Welschellen”
Banda Musicale di San Genesio
Quintetto della Banda Musicale di S. Michele/Appiano
In piazza del Grano: Presepe Vivente a cura del gruppo teatrale Gries.

Musica natalizia tradizionale

Sabato, 22 dicembre
Dalle ore 14.00 alle ore 18.00
Duo “Daniel ´& Angelika”
Gruppo “Kaseralm Sänger”
Ballo con le fiaccole del gruppo di danze popolari di Gries.

Musica natalizia tradizionale

Domenica, 23 dicembre; dalle ore 17.00
Chiusura del Mercatino di Natale di Bolzano.

Maggiori dettagli nel sito www.bolzano-bozen.it

Tags:

Dec 18 2007

Presepi a Napoli

Classified in: Campania,Eventi,Fotoisidoro81 at 1:32 pm


Napoli per le feste Natalizie diventa la città del presepe, fra le vie di un po’ tutta la città, nelle chiese, in luoghi pubblici, vengono esposti quelli che sono veri e propri gioielli della tradizione e dell’arte partenopea.
Trovandomi a Napoli in questi giorni, mi sono munito della mia affezionata digitale ed, approfittando di un po’ di tregua dataci dal cattivo tempo che in questi giorni ha interessato il sud dell’Italia, ho trascorso una mattinata fra i vicoli che vanno fra Piazza San Domenico Maggiore e i Tribunali, passando per Via San Biagio dei Librai e per Via San Gregorio Armeno, cercando di documentare con i miei scatti l’aria che si respira in quello che forse è il centro nevralgico di questa tradizione con le sue botteghe ricche di colore, di odori e d’arte.
Quello che più mi ha affascinato di questa passeggiata è stata la possibilità, per me che non sono un napoletano, di toccare con mano la storia di una città, parte della sua anima, mi sembrava di ascoltare recitare Eduardo in “Natale in Casa Cupiello” e lo vedevo armeggiare con le figure del presepe, sentivo sapori ed odori per me fino a qualche tempo fa sconosciuti, i taralli, gli struffoli, i roccocò, il tutto con la voce della gente di Napoli, con la sua ammuina, alla ricerca del presepe o della figura particolare da comprare, sempre piena di calore, musicalità e voglia di dimostrare che Napoli è sopratutto questa.
Nella pagina dedicata alle foto troverete i miei scatti in rigorosa sequenza temporale, che spero riusciranno a darvi almeno l’impressione di essere stati li accanto a me a godere con gusto di una mattinata fra i vicoli di Napoli.
Autore: Luigi Farina, articolo originale.

Tags:

Dec 16 2007

Hotel a Cesenatico

Classified in: Alberghi,Emilia Romagna,Hotelisidoro81 at 8:57 pm

CesenaticoCesenatico terra di Pantani, ci si arriva

in treno o in autobus, via Autostrada A 14con uscita al casello Cesena o Rimini Nord,

via Strada stataleSS 16 Adriatica Rimini-Ravenna, via aeroporto, quello di Rimini-Miramare dista a soli 25 km, mentre quello di Ridolfi Forlì 30 km.

5 Sono le zone : Cesenatico, Cesenatico centro, Valverde, Zadina-Ponentee Valverde.

Lo sviluppo turistico avvenuto in queste zone ha portato la costruzione di strutture ricettive di alta qualità.

Hotel Cesenatico, lungo il litorale, sono moderne costruzioni con palestre e grandi parcheggi, alberghi Cesenatico di conduzione familiare ma con servizi altamente qualificati,

Hotel 3 stelle Cesenatico, hotel 2 stelle Cesenatico, hotel 1 stella Cesenatico, pensioni Cesenatico, hotel 4 stelle di Cesenatico sono hotels con ogni tipo di comfort:

camere con aria climatizzata, grandi piscine per praticare Triathlon e altre discipline,

hotels qualificati per il soggiorno dei cicloturisti, che troveranno non solo il menu sportivo, ma il deposito per biciclette e il meccanico per le riparazioni.

Cesenatico si è sviluppata seguendo la richiesta del cliente e includendo nei suoi pacchetti il biglietto per Mirabilandia o per altri Parchi di divertimento.

I giovani troveranno nell’alloggiare in Hotel Cesenatico, in Alberghi Cesenatico l’ambiente ideale, dove benessere e divertimento sono garantiti. Nelle vicinanze le più belle famose Discoteche di Milano Marittima o di Rimini,

ma gli Hotel Cesenatico sono l’ideale anche per le famiglie con bambini.

Le strutture ricettivedi fronte al mare, direttamente sulla spiaggia, propongono spazi giochi per bambini, baby-sitter per l’intrattenimento di questi piccoli ospiti,convenzioni con stabilimenti balneari, escursioni, trattamento in pensione completa, in mezza pensione, o in pernottamento e colazione, uso gratuito di biciclette.

Trascorrere una vacanza in pieno relax con la propria famiglia senza dimenticare gli amici pelosi, usufruendo di ottimi sconti, di last Minute Cesenatico, che propongono pacchetti all- inclusive, è ciò che gli Hotel Cesenatico offrono!!!

Tags:

Dec 07 2007

B&B La corte a Lecce

Classified in: B&B,Puglia,Recensioniisidoro81 at 4:42 pm

B&B La corte a Leccel bed and breakfast La Corte è situato nel cuore del centro storico di Lecce a 500 mt dalla stazione ferroviaria e 2 km dalla superstrada Lecce-Brindisi.

Avvolta dagli splendidi e caldi colori della pietra leccese, la struttura, grazie alla ottima posizione centrale, offre la possibilità di ammirare gli splendidi monumenti risalenti all’epoca romana e barocca e godere la notte della movida salentina con i numerosi locali frequentati da turisti provenienti da ogni parte del mondo.

La Corte
bed & breakfast
Via Roberto Caracciolo, 24
73100 – LECCE – ITALY
Infoline: 335.56.07.630
328.71.55.115
320.68.73.083
info@lacortebeb.it

Sito web: www.lacortebeb.it

Tags:

Dec 04 2007

Idee regalo per il Natale 2007

Classified in: Basilicata,Degustazioni,Olio,Ricette tipiche,Vinoisidoro81 at 5:07 pm

Non avete ancora scelto i regali di Natale? Provate allora su La compagnia del Cavatappi, un sito che offre moltissimi prodotti tipici, come ad esempio gli Involtini di Melanzane, vini italiani e internazionali, accessori per la cucina e molto altro ancora! Io ho acquistato alcuni prodotti particolari, come la nduja, tipica calabrese, o la marmellata di kiwi, davvero ottima!!

Tags:

Dec 03 2007

In giro per… Montepulciano (Siena)

Classified in: Città,Degustazioni,Enologia,Foto,In giro per...,Toscana,Vinoisidoro81 at 4:41 pm

Alcune foto di ritorno da Montepulciano in provincia di Siena, famoso per il Vino Nobile di Montepulciano (da non confondersi con l’omonimo Montepulciano d’Abruzzo).

Alcuni reperti etruschi e romani trovati a Montepulciano e ora murati lungo le vie del borgo:
In giro per… Montepulciano (Siena) - Reperti romani a Montepulciano

Dettaglio dei reperti precendenti:
In giro per… Montepulciano (Siena) - dettaglio reperti romani a Montepulciano

Chiesa di Sant’Agostino a Montepulciano:

In giro per… Montepulciano (Siena) - Cattedrale di Montepulciano

Panorama dal borgo di Montepulciano:
In giro per… Montepulciano (Siena) - Panorama da Montepulciano
Panorama e Chiesa di San Biagio a Montepulciano (la migliore, partecipa al concorso Winter-slice, quindi votatemi!!!!):
In giro per… Montepulciano (Siena) - San Biagio a Montepulciano

Cattedrale di Montepulciano:
In giro per… Montepulciano (Siena) - Cattedrale di Montepulciano

Palazzo del Comune in Piazza grande a Montepulciano:
In giro per… Montepulciano (Siena) - Comune di Montepulciano

Fontana in Piazza grande a Montepulciano:
In giro per… Montepulciano (Siena) - Una fontana a Montepulciano

Tomba etrusca a Montepulciano, vicino alla porta della Cavina (che si pensa fosse il nome della famiglia qui sepolta, che poi dette origine al nome della porta medievale):
In giro per… Montepulciano (Siena) - Tomba etrusca a Montepulciano

Curioso campanaro a Montepulciano:
In giro per… Montepulciano (Siena) - Il campanaro a Montepulciano

Botti di vino in una cantina nei sotterranei di Montepulciano:
In giro per… Montepulciano (Siena) - Botti di vino a Montepulciano

Olio a Montepulciano. Piccolo mulino per le olive:
In giro per… Montepulciano (Siena) - Olio a Montepulciano
Botti in una cantina a Montepulciano:
In giro per… Montepulciano (Siena) - Cantina a Montepulciano

Altro dettaglio della cantina:
In giro per… Montepulciano (Siena) - Cantina a Montepulciano

Formaggio a stagionare, sempre a Montepulciano:
In giro per… Montepulciano (Siena) - Invecchiamento del formaggio a Montepulciano

Che ne dite di queste foto?

Fatemi sapere!!

PS: con queste foto, partecipo al concorso Winter slice, sponsorizzato dalla Compagnia del cavatappi. Ciao!

Tags:

Dec 01 2007

Sens of wine a Roma

Classified in: Città,Degustazioni,Enologia,Eventi,Lazio,Vinoisidoro81 at 5:03 pm

Sens of wine a RomaAll’Auditorium di Roma, dal 30 Novembre al 2 Dicembre, si terrà un concerto davvero speciale. Faranno parte dell’orchestra i migliori vini italiani, dall’Amarone al Brunello, al Chianti (l’ABC dei vini italiani!), senza dimenticare poi altri vini come il Sagrantino dall’Umbria o il Moscato di Pantelleria dalla Sicilia. Direttore d’orchestra è Luca Maroni, uno dei maggiori esperti di vino italiani.

In un grande spazio espositivo di più di 4.500 mq, si possono degustare nella tre giorni oltre 1.000 vini d’eccellenza, prodotti da più di 300 aziende vitivinicole selezionate da Luca Maroni per l’Annuario dei Migliori Vini Italiani, e le straordinarie preparazioni di circa 30 produttori di ricercatezze gastronomiche. Un’occasione straordinaria per scoprire ed assaggiare le punte di diamante del comparto vitivinicolo italiano, dai grandi nomi alle nuove realtà emergenti.

SENSOFWINE è aperta al pubblico da Venerdì 30 novembre a Domenica 2 dicembre, dalle 16 alle 22. Biglietto d’ingresso: € 20,00
I biglietti sono acquistabili presso la biglietteria dell’Auditorium Parco della Musica, fino alle 22 (ultimo ingresso).
La chiusura della manifestazione sarà alle 23.

Maggiori informazioni sul sito ufficiale www.sensofwine.com

Tags: