Jun 29 2008

Visitare Vicenza è come entrare in un teatro

l’architettura è scenografia e tu non sei solo visitatore, ma protagonista…

Le stupende opere Palladiane rappresentate da edifici, palazzi e ville, il coinvolgente e più ammirato teatro del mondo il Teatro Olimpico, la straordinaria testimonianza d’arte del Tiepolo, il suggestivo paesaggio collinare che cerchia e incorona la città, fanno di Vicenza una città unica, una città teatro. A conferma di questo Vicenza e le Ville di Andrea Palladio sono state inserite nel Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. Vicenza è anche la città dell’Oro: rappresenta l’industria orafa più importante in Italia. La vicentitnità si coniuga con il saper apprezzare i sapori della tavola: la gastronomia, esaltata dai vini doc dei Colli Berici, è un fiore all’occhiello della città e di tutta la provincia. Tra i molti piatti tipici, uno su tutti il famosissimo baccalà alla vicentina.

vicenza teatro olimpico palladio

Tags:

Apr 22 2008

Udine

Classified in: Città,Friuli Venezia Giuliaaaaa at 12:20 pm

Udine (Udin in friulano) è una città d’arte con una lunga tradizione gastronomica.

Dopo aver ammirato gli affreschi del Tiepolo (il più grande pittore italiano del ‘700) nel palazzo Arcivescovile, nell’Oratorio della Purità e nel Duomo, aver fatto una passeggiata nell’antica piazza San Giacomo, che insieme a Via Mercatovecchio rappresenta il centro cittadino, è il modo migliore per visitare la città.

Per quanto riguarda le opere moderne è da segnalare il Teatro Nuovo Giovanni da Udine, inaugurato nel 1997.

Meta d’obbligo degli udinesi e di chi vuole vivere a pieno gli usi e costumi di questa cittadina, è il rito del “tajut”, ovvero l’aperitivo: vino bianco del posto servito con un tagliere di crostini, polenta e il muset, tipico insaccato friulano di carni miste.

Questa regione, infatti, ha una lunga tradizione gastronomica e soprattutto enologica: fate un salto all’Enogastronomia per acquistare l’Amaro di Udine, un mix di erbe segrete molto speciale.

Sono tante le rassegne e le manifestazioni che offre la città: dal Far East Film Festival (aprile), dedicato alla cinematografia asiatica, al premio Terzani (maggio), una manifestazione culturale sul tema delle indentità e delle differenze, dove viene assegnato il premio letterario internazionale dedicato al giornalista e scrittore Tiziano Terzani, al Friuli doc (settembre), una rassegna enogastronomica che si tiene nelle principali piazze e vie del centro.

Udine, infine, è ai primi posti in Italia nella classifica della qualità della vita stilata da Sole 24 Ore: se vale la pena viverci, perchè non passare un piacevole weekend?

Fonte: dgmag 

Tags:

Mar 31 2008

Perchè la Sicilia ?

Classified in: Articoli e comunicati,Città,Cultura,Italia,Mare,Recensioni,Sicilia,Viaggiedelvino at 3:19 pm

Fra le regioni italiane è senz’altro la Sicilia la regione, che grazie al privilegio datole dalla sua posizione, permette di assaporare presto e fino in fondo il gusto della primavera.

La Sicilia vanta un patrimonio archeologico straordinario la cui parte più notevole è concentrata nella Sicilia occidentale. Le città fatte di ruderi, edifici e teatri della Valle dei Templi, di Selinunte o di Segesta sono la testimonianza “viva” di questa parte di Magna Grecia tra le più splendide e solari dell’Italia meridionale.

Bagnata da tre mari la Sicilia offre oltre 1000 chilometri di costa fatta di insenature, scogli, spiagge.
La riserva dello Zingaro in provincia di Trapani si estende nel Golfo di Castellammare, tra San Vito lo Capo e Scopello .
Alte falesie si alternano a bianche calette bagnate dal mare turchese e cristallino.

Nello stesso Golfo verso Castellammare la spiaggia (Plaja) è un manto dorato di fine sabbia soffice, che fà di Castellammare del Golfo una delle più rinomate e incantevoli località balneari della Sicilia sul litorale tirrenico. Castellammare del Golfo dispone di buone strutture ricettive (alberghi, affittacamere, Bed & Breakfast) ed ottimi ristoranti con menù a base di pesce e dalla cucina ricca, varia e saporita in grado di soddisfare qualsiasi palato.

Allora, vieni in Sicilia per le tue vacanze ?

Tags:

Dec 19 2007

Mercatini di Natale a Bolzano

Magie d’Avvento in note musicale, fiabe e racconti

Durante il periodo dell’Avvento, le piazze e le vie di Bolzano si animano grazie a numerosi spettacoli capaci di diffondere un’autentica e calda atmosfera prenatalizia. Ogni fine settimana e nel periodo di S. Ambrogio, sul palco allestito sotto il grande albero di Natale in Piazza Walther, viene proposto un intenso e variegato programma di intrattenimento all’insegna dell’autentica tradizione musicale locale con concerti delle bande musicali in costume, gruppi di danze folcloristiche, suonatori di cetra e di corni alpini. Anche per i più piccoli non mancano le sorprese come il teatrino delle marionette o la sceneggiatura del presepe vivente.

Inaugurazione

Giovedì, 29 novembre; ore 17.00
Inaugurazione della 17° edizione del Mercatino di Natale di Bolzano con accompagnamento musicale

Teatrino delle marionette

Dal 29/11 al 23/12
Ogni giorno da martedì a domenica alle ore 16 e 16.30 (domenica ore 10 e 10.30) spettacolo di marionette in lingua italiana e tedesca in Piazza Walther (davanti alla Cassa di Risparmio).
Teatrino delle marionette-Kasperltheater proposto dalla Fondazione della Cassa di Risparmio.

Il mercatino dell’artigianato in Piazza Municipio

dal 29 novembre al 23 dicembre
L’atmosfera natalizia non abita solo in Piazza Walther, ma è aria di festa in tutta la città: dal 29 novembre al 23 dicembre otto artigiani locali escono dalle loro botteghe per proporre il mercatino dell’artigianato in Piazza Municipio. I produttori di ceramica, gli intagliatori del legno e i fioristi predispongono creative idee regalo e fantasiosi articoli natalizi per decorare la casa.

Il mercatino della solidarietà

dal 29 novembre al 23 dicembre
nelle vie del centro le associazioni ONLUS propongono i loro progetti sociali e la vendita di oggetti regalo, decorazioni per la casa e gastronomia.

Rassegna artigianale in Piazza della Mostra

Dal 1 al 23 dicembre
Piazza della Mostra si trasforma in punto di incontro per chi ama le idee regalo fatte a mano: il mercatino organizzato del Centro Relazioni Umane di Bolzano propone la produzione e vendita di stoffe ricamate, lavori su seta, bigiotteria, lavori in ceramica e vetro e molto di più.

Musica natalizia tradizionale

Sabato, 1 dicembre; dalle ore 14.00 alle ore 18.00
Lechner Katja all’ arpa;
Gruppo di fiati “Eisacktaler”;
Suonatori di corno “Welschellen”

Concerto della Banda Musicale Gries di Bolzano

Domenica, 2 dicembre; ore 11.00

Musica natalizia tradizionale

Domenica, 2 dicembre; dalle ore 14.00 alle ore 18.00
Gruppo di fiati “Banda musicale Ponte Nova”,
Banda Musicale Kollmann
Suonatori di corno “La Tambra”
Gruppo di danze popolari di Collepietra

San Nicolò al Mercatino di Natale

Giovedì, 6 dicembre; ore 15

Venerdì lungo

7 dicembre, tutti gli stand rimangono aperti fino alle ore 21.00

Speciale Annullo Postale

Sabato, 8 dicembre; dalle ore 10 alle ore 16.00
“Poste Italiane” sarà presente al Mercatino di Natale con l’ormai tradizionale annullo postale speciale. Informazioni presso l’Azienda di Soggiorno, tel. 0471 307000.

Musica natalizia tradizionale

Sabato, 8 dicembre; dalle ore 14.00 alle ore 18.00
Quartetto di clarinetti Banda Musicale Collepietra
Gruppo “Melauner Musikanten”
Coro Castel Flavon

Concerto Banda Musicale Dodiciville di Bolzano

Domenica, 9 dicembre; ore 11.00

Musica natalizia tradizionale

Domenica, 9 dicembre; dalle ore 14.00 alle ore 18.00
Gruppo “Die Zomgschwoastn”
Quartetto della Banda Musicale di Egna
Suonatori di corno “La Tambra”
Gruppo “Ahrntaler Doppelquartett”

Musica natalizia tradizionale

Sabato, 15 dicembre
Dalle ore 14.00 alle ore 18.00
Duo “Daniel & Angelika”
Gruppo “Melauner Musikanten”
Phos Chor
Coro maschile”Männergesangsverein Gries”
In piazza del Grano: Presepe Vivente a cura del gruppo teatrale Gries.

Concerto della Banda Musicale di Bolzano

Domenica, 16 dicembre; ore 11.00

Musica natalizia tradizionale

Domenica, 16 dicembre; dalle ore 14.00 alle ore 18.00
Gruppo “Die Zomgschwoastn”
Suonatori di corno “Welschellen”
Banda Musicale di San Genesio
Quintetto della Banda Musicale di S. Michele/Appiano
In piazza del Grano: Presepe Vivente a cura del gruppo teatrale Gries.

Musica natalizia tradizionale

Sabato, 22 dicembre
Dalle ore 14.00 alle ore 18.00
Duo “Daniel ´& Angelika”
Gruppo “Kaseralm Sänger”
Ballo con le fiaccole del gruppo di danze popolari di Gries.

Musica natalizia tradizionale

Domenica, 23 dicembre; dalle ore 17.00
Chiusura del Mercatino di Natale di Bolzano.

Maggiori dettagli nel sito www.bolzano-bozen.it

Tags:

Dec 03 2007

In giro per… Montepulciano (Siena)

Classified in: Città,Degustazioni,Enologia,Foto,In giro per...,Toscana,Vinoisidoro81 at 4:41 pm

Alcune foto di ritorno da Montepulciano in provincia di Siena, famoso per il Vino Nobile di Montepulciano (da non confondersi con l’omonimo Montepulciano d’Abruzzo).

Alcuni reperti etruschi e romani trovati a Montepulciano e ora murati lungo le vie del borgo:
In giro per… Montepulciano (Siena) - Reperti romani a Montepulciano

Dettaglio dei reperti precendenti:
In giro per… Montepulciano (Siena) - dettaglio reperti romani a Montepulciano

Chiesa di Sant’Agostino a Montepulciano:

In giro per… Montepulciano (Siena) - Cattedrale di Montepulciano

Panorama dal borgo di Montepulciano:
In giro per… Montepulciano (Siena) - Panorama da Montepulciano
Panorama e Chiesa di San Biagio a Montepulciano (la migliore, partecipa al concorso Winter-slice, quindi votatemi!!!!):
In giro per… Montepulciano (Siena) - San Biagio a Montepulciano

Cattedrale di Montepulciano:
In giro per… Montepulciano (Siena) - Cattedrale di Montepulciano

Palazzo del Comune in Piazza grande a Montepulciano:
In giro per… Montepulciano (Siena) - Comune di Montepulciano

Fontana in Piazza grande a Montepulciano:
In giro per… Montepulciano (Siena) - Una fontana a Montepulciano

Tomba etrusca a Montepulciano, vicino alla porta della Cavina (che si pensa fosse il nome della famiglia qui sepolta, che poi dette origine al nome della porta medievale):
In giro per… Montepulciano (Siena) - Tomba etrusca a Montepulciano

Curioso campanaro a Montepulciano:
In giro per… Montepulciano (Siena) - Il campanaro a Montepulciano

Botti di vino in una cantina nei sotterranei di Montepulciano:
In giro per… Montepulciano (Siena) - Botti di vino a Montepulciano

Olio a Montepulciano. Piccolo mulino per le olive:
In giro per… Montepulciano (Siena) - Olio a Montepulciano
Botti in una cantina a Montepulciano:
In giro per… Montepulciano (Siena) - Cantina a Montepulciano

Altro dettaglio della cantina:
In giro per… Montepulciano (Siena) - Cantina a Montepulciano

Formaggio a stagionare, sempre a Montepulciano:
In giro per… Montepulciano (Siena) - Invecchiamento del formaggio a Montepulciano

Che ne dite di queste foto?

Fatemi sapere!!

PS: con queste foto, partecipo al concorso Winter slice, sponsorizzato dalla Compagnia del cavatappi. Ciao!

Tags:

Dec 01 2007

Sens of wine a Roma

Classified in: Città,Degustazioni,Enologia,Eventi,Lazio,Vinoisidoro81 at 5:03 pm

Sens of wine a RomaAll’Auditorium di Roma, dal 30 Novembre al 2 Dicembre, si terrà un concerto davvero speciale. Faranno parte dell’orchestra i migliori vini italiani, dall’Amarone al Brunello, al Chianti (l’ABC dei vini italiani!), senza dimenticare poi altri vini come il Sagrantino dall’Umbria o il Moscato di Pantelleria dalla Sicilia. Direttore d’orchestra è Luca Maroni, uno dei maggiori esperti di vino italiani.

In un grande spazio espositivo di più di 4.500 mq, si possono degustare nella tre giorni oltre 1.000 vini d’eccellenza, prodotti da più di 300 aziende vitivinicole selezionate da Luca Maroni per l’Annuario dei Migliori Vini Italiani, e le straordinarie preparazioni di circa 30 produttori di ricercatezze gastronomiche. Un’occasione straordinaria per scoprire ed assaggiare le punte di diamante del comparto vitivinicolo italiano, dai grandi nomi alle nuove realtà emergenti.

SENSOFWINE è aperta al pubblico da Venerdì 30 novembre a Domenica 2 dicembre, dalle 16 alle 22. Biglietto d’ingresso: € 20,00
I biglietti sono acquistabili presso la biglietteria dell’Auditorium Parco della Musica, fino alle 22 (ultimo ingresso).
La chiusura della manifestazione sarà alle 23.

Maggiori informazioni sul sito ufficiale www.sensofwine.com

Tags:

Nov 27 2007

Per scoprire Ugento e il Salento

Classified in: Città,Pugliaadmin at 11:07 am

Vuoi trascorre una vacanza nel Salento? Allora ti consigliamo di visitare la città di Ugento (LE) e in particolare la sua marina-frazione Torre San Giovanni, un luogo speciale per il suo mare limpido, la sua spiaggia fine, bianca e pulita. Con un fondale che una volta entrati in acqua permette di passeggiare per lunghi tratti, prima di incorrere nell’acqua alta, e per chi ama gli scogli invece, qui troverà anche quelli. A San Giovanni infatti, c’è una scogliera bassa, che permette di raggiungere facilmente il mare. Per quanto riguarda i locali come pizzerie, gelaterie e pub, se ne trovano parecchi, mentre per andare in discoteca bisognerà spostarsi, anche se di poco, verso Gallipoli, oppure a sud verso Leuca.
E chi volesse venire qui per le proprie ferie, può contattare l’agenzia immobiliare Elios, che da anni si occupa di fornire case vacanza in affitto a Ugento e soprattutto appartamenti in affitto a Torre San Giovanni, o nelle altre marine vicine, per venire incontro alle richieste dei numerosi turisti che ogni anno scelgono questa località per le loro vacanze nel Salento.

Tags:

Nov 01 2007

Medioevo a tavola a Gradara fino al 2008

Medioevo a tavola a GradaraA seguito del grande successo riscontrato nel corso del 2007, le cene medioevali organizzate dai ristoratori di Gradara in Collaborazione con il Comune, continueranno per tutto il 2007 e il 2008 senza interruzioni. Non ci saranno più le due sessioni, quella estiva (giugnosettembre) e quella invernale (dicembre-marzo) ma un programma continuo che proseguirà fino a tutto il 2008.

“Le prenotazioni che abbiamo ricevuto questa stagione sono state tantissime e la curiosità è tale – sostiene Sandro Alessi, Presidente della Pro Loco di Gradara – che ci è sembrato opportuno fare diventare “Il Medioevo a Tavola” un appuntamento fisso durante tutto l’anno. Per quanto ne so

– prosegue Alessi – non esiste qualcosa di simile a “Il Medioevo a Tavola” in Italia. Ci sono, è vero,

diversi ristoranti e Paesi che organizzano ritrovi conviviali in chiave storica, ma nessuno che duri continuativamente durante tutto l’anno e che coinvolga quasi tutti i ristoranti del centro storico! Uno dei motivi del successo dell’iniziativa è stato senz’altro l’altissimo livello qualitativo della

ricostruzione eno-gastronomica, degli utensili e dell’ambiente che i nostri ristoratori propongono ad ogni appuntamento. Un’esperienza che invito tutti quanti a provare almeno una volta!”

Banchetto Medievale a GradaraLe suggestive rievocazioni gastronomiche medievali saranno in programma ogni secondo venerdì del mese, da ottobre 2007 a maggio 2008 e 2 giovedì al mese (in concomitanza con i

“Giovedì al castello”) da giugno a settembre 2008.

 

I ristoranti che aderiscono all’iniziativa:

La Botte, La Tavernetta da Paolo e Francesca, Il Bacio, Pizzeria Da Berto, Il Soldato di Ventura.

Per informazioni: 0541-964115 oppure 0541-964673. È consigliata la prenotazione UN PO’ DI STORIA DE “IL MEDIOEVO A TAVOLA”

 

L’iniziativa “Il Medioevo a Tavola” è cominciata il 16 giugno 2006 con il seminario “Cibo e Ristorazione nel Medioevo”, che ha visto come oratore uno dei più importanti storici ed esperti di cultura e tradizione dell’alimentazione come il professore Massimo Montanari. Fa parte del Comitato Scientifico che ha curato l’iniziativa anche lo storico riminese Prof. Piero Meldini.

Il seminario ha coinvolto principalmente i ristoratori di Gradara molti dei quali si sono resi disponibili ad adeguare i propri locali mettendo alla prova la loro professionalità nel tentativo di

riproporre gli antichi sapori e l’atmosfera delle antiche locande. Gran parte del merito va, quindi, Via Mancini, 23 – 61012 GRADARA tel. 0541/823921 fax 0541/964490 attribuito ai coraggiosi ristoratori che si sono imbarcati in questo viaggio affascinante ma per nulla semplice e assai impegnativo, considerati gli elevati standard qualitativi che sono richiesti per una rievocazione storica filologicamente corretta.

Ogni ristorante si distingue con differenti proposte di menù, dal banchetto nobiliare, a quello popolare a quello basato principalmente sulle verdure o sulla cacciagione, tutti impegnati nel non facile compito di rievocare una cucina e, soprattutto, un atteggiamento nei confronti del cibo scomparsi da 600 anni e molto distanti dal nostro modo di pensare ma proprio per questo intriganti e sicuramente apprezzati da un pubblico che vuole provare qualcosa di diverso.

Va riconosciuto anche l’impegno dell’Amministrazione Comunale di Gradara che ha ideato e organizzato l’iniziativa, fornendo ai ristoratori che si sono lasciati coinvolgere e affascinare tutti gli strumenti per compiere al meglio la propria parte.

Fonte: urbinoeprovincia.com

Tags:

Oct 16 2007

Firenze

Classified in: Città,Toscanaisidoro81 at 3:45 pm

Ponte vecchio - FirenzeFirenze, la città che da molti è conosciuta come la patria italiana dell’arte, come la culla del Rinascimento Italiano è oggi una delle mete preferite del turismo nazionale ed internazionale. Ogni anno milioni di turisti provenienti da ogni parte del mondo scelgono Firenze come propria meta turistica perchè appassionati di arte e storia, quella storia che nel corso dei secoli XIV XV e XVI ha cambiato l’evoluzione dell’arte ed ha influenzato in modo indelebile lo stile architettonico degli edifici e dei monumenti.
Nell’ultimo secolo ma in special modo negli ultimi decenni a Firenze sono nati molte strutture ricettive con l’intento di soddisfare questa richiesta sempre maggiore; col passare del tempo si sono adeguati alle sempre nuove esigenze dei clienti. I classici alberghi a Firenze sono rimasti sostanzialmente i soliti nel corso degli anni; certo si sono adeguati al progresso aggiungendo via via nuovi servizi come per esempio l’aria condizionata, la connessione wireless ed altri ancora. Per coloro che vogliono soggiornare in modo economico ci sono gli hotel ad una stella mentre per i più esigenzi è possibile trovare hotel di lusso a 5 stella.
Una novità degli ultimi anni sono senza dubbio i bed & breakfast, strutture di privati, gestite da privati che cedono una o più camere della propria abitazione ai clienti che ne fanno richiesta; un modo nuovo di dormire in modo abbastanza economico stando a contatto con chi realmente vive a Firenze.
Molte strutture sono situate nel centro storico e nelle immediate vicinanze; in questo modo, camminado semplicemente a piedi, è possibile raggiungere tutti i principali luoghi di interesse turistico in pochi minuti. Una comodità dovuta alle ridotte dimensioni del centro storico di Firenze ed al fatto che le cose da vedere sono poco distanti tra loro…
E allora perchè aspettare? Vieni a visitare il capoluogo Toscano e se hai bisogno consulta questa guida online di Firenze.

Tags:

Oct 07 2007

Ex Back Experts

Classified in: Abruzzo,Agriturismo,Cittàisidoro81 at 6:09 pm

text your ex back – get ex boyfriend back and
i want to win my ex girlfriend back or
5 months from ex girlfriend.
getting your ex back no contact tell him space
getting back together letters examples, how can i win my bf love back, etc.

how to make your ex boyfriend get back with you
Il comune rientra nel tratto di costa adriatica denominata Costa dei Trabocchi, un

how to get your ex girlfriend back, what to text your ex to get her back Ex Back Experts

how to make your ex girlfriend want you back quickly

how to get my boyfriend back

text your ex back

What Not To Text To Get An Ex Back

How To Get Your Ex Boyfriend Back

I Want My Ex Boyfriend Back

Getting Your Ex Girlfriend Back

Dr Phil How Can I Get My Ex Girlfriend Back

How Can I Get My Ex Girlfriend Back

Does Text Your Ex Back Work If Your Ex Are Working Things Out

how do you get your ex back

How Can I Get My Girlfriend Back

How To Get A Girlfriend Back Fast

how do you make your boyfriend want you again

How To Gain Trust With Your Girlfriend Via Text

how to win back your ex

text your ex back

How To Get You Ex Boyfriend Back

o splendito tratto di costa il cui mare azzurro è il culmine delle sovrastanti colline, ricoperte di ulivi, vitigni e in certi tratti di piante e fiori profumati.
Ortona è una cittadina nota soprattutto per la storia controversa i cui segni risalgono alla civiltà romana, poi ai bizantini, ai Franchi ed infine ai normanni.
Non meno degni di nota sono i monumenti (da non perdere la cattedrale di S. Tommaso, il Cast

attract ex back after, Facebook status to get your boyfriends back up.

free advice on how to get your man back

what guys think about getting back with an ex

how to get mu ex back

when your ex girl friend dumps you over the phone

how to let my ex wife go

how do i get ex boyfriend back after i begged him

how to win back an ex boyfriend if you made contact with him

ex girlfriend comments alot on my Facebook

why the ex gf wont text me back after spending a weekend with me

how long should i text my ex girlfriend after a second date after the break up

how to get your ex gf back fast by texting

how to get my girlfriend to get back together with me

should i call my ex gf

get exgirlfriend back

how do you text to your ex boyfriend

how to make your man want you back

How do i get my ex back after a break up

to win your girl back

ello Aragonese e le chiese di S. Maria delle Grazie e della SS. Trinita’) e per la presenza del piu’ importante porto commerciale dell’Abruzzo – recentemente ammodernato e trasformato in porto turistico.
Ortona e’ anche una delle piu’ apprezzate stazioni balneari del litorale chietino; dispone di una quindicina di alberghi, di 6 campeggi, di una decina di stabilimenti balneari e alcuni agriturismi tra cui segnaliamo quello dove abbiamo fatto sosta durante il nostro soggiorno: l’agriturismo L’Antico Feudo, le cui confortevoli stanze sono state solo l’epilogo di una cena a base di cucina tipica abruzzese.

Tags: