Mar 02 2008

Gem boy in concerto a Brescia

Classified in: Lombardiaaaaa at 12:54 pm

I Gem Boy nascono per gioco nel 1992, quando il cantautore in erba (non perché fumava) Carletto comincia a riscrivere i testi su canzoni note prendendo in giro la cerchia dei suoi amici. Nel giro di pochi anni rocambolescamente dalle prime cassettine fatte in casa con una formazione fatta di 2 persone si ritrovano in 5 a spargere nella rete sotto forma di mp3 le loro “cover-parodia”. Questa sarà la loro fortuna in quanto si creerà spontaneamente un seguito di accaniti sostenitori che si spargeranno a macchia d’olio nel giro di breve tempo. Così nel 2000, nonostante al mondo discografico fossero dei perfetti sconosciuti, la gente affolla i loro concerti cantando le loro versioni a sfondo sessuale delle hit di Ligabue, Cremonini, e delle sigle dei cartoni animati (solo per citarne alcune). Quando decidono di mettersi in gioco producendo il loro primo “vero” CD “Internettezza Urbana” con testi e musiche inedite, il successo è inaspettato (15.000 copie). Da quel momento in poi per i Gem Boy è un continuo crescendo di maturità artistica e consapevolezza dei propri mezzi. Dopo diversi cambi di elementi della band arriviamo al 2004 con secondo album, un piccolo capolavoro nell’arte del fai-da-te: “Sbollata”, da cui viene tratto il singolo “2 di picche” con tanto di video trasmesso su MTV e All MUSIC.
Si arriva così ai tempi nostri con la formazione capitanata dall’inossidabile Carletto (voce e testi), il gigante buono Max (tastiere), il ruspante JJ Muscolo (chitarra), l’eclettico Denis (basso), il figo Matteo (batteria) e l’immancabile factotum Sdrushi (fonico), e i Gem Boy giungono nel 2006 al loro terzo lavoro “Ginecology”, ricchissimo di canzoni (18), maturo, forse il loro album migliore che vanta grossi nomi tra musicisti e fonici che vi hanno collaborato. I loro dischi non bastano a capire questo piccolo fenomeno italiano fatto da questi ragazzi per metà di Bologna e per metà di Modigliana (FC) e se volete davvero godervi appieno il loro spettacolo fatto di musica, gag, voglia di divertire e divertirsi interagendo con il pubblico, non perdetevi i loro concerti dal vivo.

PAMPEROS CLUB
Via Roma 114
Cologne (BS)
Infoline: 3497238393

Tags:

Jan 08 2008

Mai più una quarta Roma

Classified in: Convegni,Libri,Lombardiaisidoro81 at 12:28 pm

Mai più una quarta Roma

Milano (MI) dal 19/01/2008 al 19/01/2008

Mai più una quarta RomaSabato 19 gennaio 2008, ore 17, Libreria Il Libraccio, via Candiani, 102, Milano. L’Associazione Culturale Italia Medievale è lieta di invitarvi alla presentazione di “Mai più una quarta Roma” ultima pubblicazione di Aldo C. Marturano con la partecipazione dell’autore.

Il libro è la storia dell’ascesa di questa piccola e insignificante città nel XIV sec. sotto le spinte e le mire del granduca lituano Vytautas per la creazione di un nuovo grande stato russo con capitale Vilnius. Sua figlia Sofia è la moglie del debole Basilio II di Mosca che sembra al momento essere la migliore pedina per portare avanti questo progetto. Per rendere indipendente economicamente questo stato servono due cose: inglobare Monsignor Grande Novgorod il più grande centro commerciale esistente nel Nord Europa e liberarsi dei Tatari del Basso Volga che controllano le vie d’acqua per i traffici.

Tutto è fatto contro il cugino di Vytautas Ladislao Jagellone, Re di Polonia, e rivale per il trono di Vilnius. Vytautas fallisce nel progetto e tutto passa a Mosca, Novgorod è conquistata e Mosca sale al primo posto come città nella quale formare il nuovo stato russo. L’occasione poi del matrimonio di Giovanni III di Mosca con Zoe-Sofia Paleologo offre l’occasione alla dinastia moscovita di ereditare il titolo di IMPERATORE DEL SACRO ROMANO IMPERO (Costantinopoli è caduta nel 1453) e imporre la propria autorità in tutte le Terre Russe e poi a tutto il mondo come missione cristiana.

In questo si tira fuori un vecchio sogno del Metropolita Cipriano che parla del ciclo biblico dei tre regni universali e quindi MOSCA E’ LA TERZA ROMA e non ce ne sarà mai più una quarta! Giovanni III esiterà a proclamarsi e farsi incoronare Imperatore, non avendo un patriarca russo che lo faccia, cosa che invece riuscirà a Giovanni IV, suo nipote detto in Occidente il Terribile.

Per informazioni:
Telefono: 3335818048
Sito web: http://www.italiamedievale.org http://www.rievocazioni.net

Tags:

Jan 08 2008

Colombano. Un santo per l’Europa

Classified in: Convegni,Libri,Lombardiaisidoro81 at 12:27 pm

Colombano. Un santo per l’Europa

Milano (MI) dal 12/01/2008 al 12/01/2008

Colombano. Un santo per l’EuropaSabato 12 gennaio 2008, alle ore 17,00 alla Libreria Il Libraccio, in Via Candiani, 102, Milano. L’Associazione Culturale Italia Medievale è lieta di invitarvi alla presentazione dell’ultimo libro di Paolo Gulisano, “Colombano. Un Santo per l’Europa”. (Ancora Edizioni, 2007, pp. 192, € 15,00).
Insieme a Benedetto e Cirillo e Metodio, san Colombano ha buone probabilità di divenire “compatrono” d’Europa, edificatore di quell’anima celtica che, non meno di quella “latina” e “slava”, costituisce l’identità dell’Europa cristiana. La vita del monaco irlandese è raccontata attraverso la sua “peregrinatio” lungo tutta l’Europa del VI sec., portando il messaggio evangelico e fondando numerosi monasteri legati alla regola da lui stesso elaborata. Dall’Irlanda, alla Francia, alla Baviera, fino all’abbazia di Bobbio sull’Appennino piacentino, il libro è uno strumento per conoscere più a fondo l’anima cristiana dell’Europa seguendo passo passo san Colombano che è detto, nelle parole dell’autore, il “primo uomo europeo”.
Paolo Gulisano, nato a Milano nel 1959, affianca da anni all’attività di medico quella di saggista scrittore, rivolgendo la sua attenzione in particolare alla cultura celtica e anglosassone (è autore di un saggio Chesterton e Belloc. Apologia e profezia, Àncora 2002 E’ uno dei più apprezzati critici di letteratura fantasy e, in particolare, dell’opera di Tolkien, su cui ha pubblicato diverse opere, tra cui la prima biografia italiana, Tolkien: il mito e la grazia (Àncora 2001).

Per informazioni:
Telefono: 3335818048
Sito web: http://www.italiamedievale.org http://www.rievocazioni.net

Tags: