Apr 30 2013

Trattori Kubota : M SERIES

Classified in: Uncategorizedisidoro81 at 10:54 am

Vendita trattori agricoli Kubota, informazioni importanti .

Kubota è uno dei più importanti marchi nell’ambito della produzione di buy viagra super active macchine agricole.

I trattori Kubota assicurano I più alti standard di qualità e delle prestazioni, per rispondere alle le necessità del cliente.

L’opportunità di scegliere fra una vasta serie di trattori, differenti per potenza e impiego ma sempre in grado di offrire il massimo in termini di qualità.

Renaioli si occupa della rivendita di trattori Kubota, offrendo un servizio puntuale, mettendo il gradimento del cliente sempre al primo posto.

Tra i vari modelli proposti da Kubota :

– BX SERIES
– B SERIES
– L SERIES
– M SERIES
– TLB SERIES

Scegliere le macchine agricole Kubota significherà comprare un prodotto di elevata qualità, in grado di rispondere alle esigenze di lavoro più diverse.

Macchinari Agricoli adatti ad ogni tipo di impiego, per terreni differenti, diverse estensioni di terreno e diversi utilizzi, per incontrare sempre necessità del cliente.payday loan like wonga


Dec 18 2012

Guida alla città di Cesenatico

Classified in: Uncategorizedmarcotopdir at 1:10 am

In una posizione comoda e facile da raggiungere lungo il tratto di Statale Adriatica che collega Rimini a Ravenna, Cesenatico è soprattutto famosa per il suo litorale curatissimo e per il mare calmo e pulito. Cinque spiagge ( Zadina, Ponente, Levante, Valverde e Villamarina) divise fra eleganti stabilimenti privati ed estesi tratti di spiaggia libera, egualmente pulita e ben servita, che ogni estate ospitano la tradizionale gara di pedalò “Nove Scogli” e un torneo internazionale di Scacchi. Le spiagge ultraconfortevoli e i fondali bassi e sabbiosi sono perfetti per tutte le tipologie di turisti: giovani, anziani, bambini. Il fatto che le acque si mantengano poche profonde anche a molti metri di distanza dalla riva consente ai nuotatori non provetti di bagnarsi in tutta sicurezza, e ai bambini che non sappiano ancora farlo di imparare a nuotare con la tranquillità di mamma e papà. I più esperti e coloro che desiderano provare qualche brivido in più possono sperimentare o continuare a praticare sport acquatici meno comuni come lo

sci d’acqua, il windsurf e il kitesurf, presso le “scuole” dislocate lungo l’arenile. Ma a Cesenatico c’è anche altro da fare e da vedere: ad esempio il celebre “porto-canale” ideato dal Maestro Leonardo Da Vinci, nel cuore del centro storico, che ospita il Museo della Marineria, e che nel periodo natalizio allestisce un incantevole “presepe galleggiante” con 48 statue a grandezza naturale. Lo Spazio Pantani, nei pressi della stazione ferroviaria: una commovente esposizione di biciclette, trofei, maglie, ed altri oggetti appartenuti al grande campione cesenaticense rimasto nel cuore di tutti. E gli appassionati della bicicletta non potranno perdere a Cesenatico la famosa “Novi Colli”, gara ciclistica fra i Sali-scendi delle colline circostanti. Lungo Corso Garibaldi, invece, la statua dell’eroe risorgimentale rammenta il fugace passaggio di lui e di sua moglie Anita nelle campagne di Cesenatico nel 1849. Inoltre, la breve distanza di Cesenatico dagli altri centri della Riviera offre la possibilità di fare gite giornaliere alla scoperta dei vari parchi tematici della zona (a Rimini, Riccione Ravenna…) e di sperimentare il divertimento notturno delle discoteche più alla moda di Rimini e Riccione.

Cesenatico è la orlistat online meta ideale per le vostre vacanze estive ma anche per ameni week-end primaverili o invernali, visto che buona parte delle sue strutture rimane aperta e pronta ad accogliervi durante tutto l’anno. Da non sottovalutare che Cesenatico è un ottimo punto di partenza per visitare le città vicine; partendo da qui potete fermarvi ed alloggiare presso un hotel 4 stelle Riccione o in alternativa in un hotel 3 stelle Riccione.payday loans in platte city mo

Tags:

Jul 11 2012

Saune : Qual'è quella perfetta ?

Classified in: Uncategorizedisidoro81 at 9:12 am

Il relax di una spa, la tua sauna nella tua casa .

La Sauna è giudicata come il emblema del tranquillità , la

buy cheap cialis online sua origine è notevolmente arcaica , i primari esempi fu creato nei della penisola scandinava , da principio si realizzava di una grotta usata come alloggio per la stagione fredda , qui il temperatura era ottenuta da molte pietre caldi irrorati l’utilizzo di acqua.

La basilare disuguaglianza tra la Sauna finlandese e la Sauna a Raggi Infrarossi sussiste nel procedimento di generazione di calore , la prima crea calore per mezzo di acqua immessa su piccoli scogli riscaldati, la Sauna a Infrarossi causa calore per mezzo di raggi infrarossi .

La Sauna Finlandese e la Sauna a Infrarossi risultano disuguali per molti caratteristiche :

-La Sauna a Infrarossi esige un utilizzo di energia di circa 2W, per il suo montaggio non ha bisogno di alcun impianto, la sua forma non è ingombrante , la preparazione richiede soli venti minuti , la sudorazione generata è formata per il 20 % di scorie e acidi e l’80% di acqua e liquidi

-La Sauna tradizionale genera un consumo di energia di circa 4W , ha bisogno di un istallazione idraulico , per il suo giusto funzionamento ha la necessità di essere riscaldata per circa un’ora , la impianto risulta essere piuttosto voluminoso , la sudorazione della epidermide è leggera, producendo una perdita del 97% di acqua e del 3 % di grassi .

La Sauna è ritenuta come il simbolo del tranquillità , la sua creazione è molto remota, i iniziali esempi fu ideato nei nazioni della Finlandia , anticamente si costituiva di una grotta utilizzata come abitazione per il

periodo invernale , al suo interno il temperatura risultava creata da alcune scogli incandescenti inumiditi con acqua.

Al giorno d’oggi tutti i finlandesi è dotata di una sauna nella propria residenza ed a livello mondiale la sauna stà conoscendo un crescente significato in tema di cura del corpo .


Jun 22 2012

Le tue vacanze nelle Marche: la Riviera del Conero

Classified in: Uncategorizedmarcotopdir at 2:45 pm

Tra tutte le località delle Marche, la riviera del Conero è certamente una delle più suggestive sia dal punto di vista paesaggistico che per quanto viagra canadian online pharmacy i riguarda i centri abitati di cui essa è costellata.

Situato esattamente al centro della regione, il promontorio del Conero si affaccia imponente sul cuore dell’Adriatico creando uno degli scenari più belli della nostra Penisola: non stupisce, pertanto, che esso costituisca una delle mete di vacanza preferite non solo da parte degli italiani.

Per soddisfare l’enorme domanda turistica, l’intero territorio rivierasco si è nel tempo perfettamente attrezzato e organizzato allo scopo, creando una complessa e moderna rete di strutture di accoglienza, tra confortevoli hotel Marche e attrezzati camping Marche,  che permette a qualsiasi visitatore di trascorrere vacanze piacevoli e indimenticabili tra relax e divertimento.

Tutti i principali centri della zona, Ancona, Numana, Sirolo, Ostra Vetere, Portorecanati online canadian pharmacy solo per citarne alcuni, sono letteralmente disseminati di alberghi grandi e piccoli, ristoranti e ristorantini, trattorie e bistrot, agriturismi e country house, per garantire ai turisti le più ampie possibilità di scelta quanto a ristorazione e pernottamento, con servizi eccellenti sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo e di solito con un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Tantissime le opportunità estive per i vacanzieri a partire dal mese di Giugno fino a Settembre, con lo svolgersi di eventi interessanti e sempre diversi che comprendono musica, arte, teatro, poesia e possibilità di visite guidate nei siti più apprezzati e interessanti del territorio, mentre i patiti di spiaggia, sole e mare, possono sbizzarrirsi tra gite in barca e tornei sportivi.

Il Parco Naturale Regionale del Conero inoltre, con i suoi sentieri verdi in prossimità del mare, costituisce la meta di vacanza ideale per gli amanti della natura e delle attività all’aperto, mentre per i patiti dello shopping, moltissimi sono i negozi stabili e i mercatini, anche dell’antiquariato, in cui è possibile imbattersi durante l’estate.

Tags:

Apr 15 2012

Vacanze in Corsica: parchi e riserve naturali

Classified in: Uncategorizedmarcotopdir at 6:46 pm

Tra le molteplici ragioni che spingono migliaia di visitatori ogni anno a trascorrere le vacanze in Corsica, vi sono le indiscutibili attrattive paesaggistiche e naturali che questa terra antica mantiene e preserva da millenni, costituendo essa stessa per intero una delle aree più importanti e protette del Mediterraneo.

Gran parte del paesaggio corso è rimasta pressoché inalterata nei secoli, mantenendo

online viagra quell’aspetto selvaggio e aspro che ne costituisce una delle caratteristiche salienti e che rappresenta un’attrazione irresistibile per gli amanti della natura e dei luoghi incontaminati.

Alcuni siti della Corsica sono stati riconosciuti dall’UNESCO “patrimonio dell’umanità” e se avete l’opportunità di trascorrere una vacanza sull’isola, fate in modo di inserirli tra le tappe imperdibili dei luoghi da visitare.

Non mancate di conoscere la riserva naturale di Scandola, sorta nel 1975 allo scopo di proteggere centinaia di ettari di terreno sia terrestre che subacqueo: i rigidissimi vincoli e controlli che giustamente la riguardano consentono di raggiungerla via mare solo osservando norme e divieti ferrei, tra cui quello di pesca e una bassa velocità dei mezzi.

Tutto ciò per preservarne l’enorme ricchezza faunistica marina, comprendente addirittura, in alcuni punti, i delfini.

Il Parco naturale regionale della Corsica si estende per molti chilometri giungendo a coprire circa il 40% della superficie totale dell’isola: esso nasce per tutelarne foreste e montagne che sorgono nella parte centrale di essa e alcuni siti importanti, tra i qualila stessa Scandola, il Colle di Bavella, i laghi d’alta quota e le gole del fiume Restonica.

Il parco rappresenta un vero e proprio paradiso non solo per gli amanti della natura in genere ma anche per gli escursionisti, che possono

dilettarsi a percorrerne i celebri e bellissimi sentieri.

Costituiscono patrimonio dell’UNESCO anche le Calanques de Piana, rocce frastagliate a picco sul mare naturalmente erose nel tempo dagli agenti atmosferici fino a diventare una sorta di sculture naturali dalle forme più disparate: il loro insieme rappresenta uno degli spettacoli più belli che la Corsica possa offrire al visitatore.

Per quanto concerne l’alloggio vi consigliamo di scegliere gli eccellenti residence Corsica e se state cercando una collocazione particolarmente attraente allora tra le migliori soluzioni di alloggio c’è certamente il residence Porto Vecchio.

 

Tags:

Mar 25 2012

Vacanze in Emilia Romagna con bambini

Classified in: Uncategorizedmarcotopdir at 9:00 pm

L’Emilia Romagna è senza dubbio una delle regioni italiane meglio organizzate e attrezzate per vacanze di tipo familiare, con bambini al seguito.

Avere una famiglia numerosa, con figli anche molto piccoli, può infatti costituire un notevole disagio quando si tratta di stabilire meta e modalità delle vacanze, estive in particolare, visto che di solito esse rappresentano quelle mediamente più lunghe (e irrinunciabili) dell’anno.

Proprio per venire incontro alle esigenze di tale tipologia di utenti, che oltretutto costituiscono una larga fetta della popolazione turistica generale, molte strutture alberghiere emiliano-romagnole si sono adeguate predisponendo precisi e puntuali piani di accoglienza per famiglie numerose, offrendo un’ampia e articolata gamma di servizi ad hoc tra i quali è praticamente impossibile non trovare la soluzione più

adatta alle legittime aspettative ed esigenze personali di ognuno.

L’offerta contempla un’ampia e variegata tipologia di servizi differenziati in base all’età, dalla più tenera, che prevede giochi e divertimenti per far trascorrere piacevoli e istruttive giornate di vacanza ai piccolissimi, fino a quelli specifici per  il divertimento dei ragazzi più grandi, con possibilità di scelta tra diverse discipline sportive, aree telematiche con uso di internet, luoghi di ritrovo e visite guidate.

Le suddette strutture sono disseminate un po’ dappertutto sul territorio regionale, come magnifici hotel Cattolica o confortevoli hotel  Gabicce,  basta scegliere quella che meglio si adatta alle proprie esigenze nella località in cui si intende soggiornare.

Interessarsi fin da ora e organizzare da subito le prossime vacanze estive comporta notevoli vantaggi pratici, a cominciare da interessanti opportunità di sconto (alcuni alberghi prevedono agevolazioni per nuclei familiari particolarmente numerosi) e da una evidente e maggiore possibilità di scelta che invece resta preclusa nel caso in cui ci si ricordi di prenotare all’ultimo momento, quando molte cheap viagra next day delivery offerte sono già esaurite.

Infine vale la pena tenere presente che molti hotel e villaggi dell’Emilia Romagna prevedono addirittura l’ingresso gratuito per bambini al di sotto di una certa età, di solito non superiore ai 14-15 anni.

Tags:

Feb 11 2011

POLIZZE, DUBBI E RAPPORTI CON LE BANCHE…

Classified in: Uncategorizedmarcotopdir at 6:05 pm
Se si chiede di riscattare la propria polizza vita, spesso chi ha stipulato il contratto con la banca order cheap viagra tenterà di dissuaderci, magari offrendoci un prestito in busta paga nel caso la motivazione fosse il bisogno di liquidità… Capita sovente che nel contraente si insinuino, dopo un certo tempo   dalla firma, dei dubbi riguardo l’investimento fatto. E altrettanto spesso lo stesso contraente decide di ritirare la cifra investita per utilizzarla su un altro versante. Quando i dubbi dunque si fanno consistenti e ci si reca in banca per ritirare la polizza vita, si rischia di venire persuasi a mantenerla attiva da una girandola di dati e vantaggi proposti dall’istituto. Ciò che non bisogna fare, se si è convinti della propria scelta, è lasciarsi convincere a versare altri premi sulla polizza. E nemmeno lasciarsi convincere a richiedere un prestito con cessione del quinto dello stipendio se se si ha bisogno di liquidità… Se si sono già pagate cifre onerose, ciò non è un buon motivo per continuare a farlo. Anzi, forse è un ottimo motivo per fare il contrario. I soldi investiti non torneranno più indietro, perciò ciò che è stato fatto è da considerarsi ormai passato. Evitando di continuare a versare quattrini in una polizza vita che non convince più ci si tutela dallo sprecare i suddetti quattrini. C’è un caso, in particolare, in cui il dubbio instillato dalle banche raggiunge spesso l’obiettivo, ossia convincere a non rescindere la polizza. Ciò avviene quando il contraente viene dissuaso dal disinvestire la cifra con queste parole: “Rescindere la polizza vita non è così conveniente. I suoi rendimenti sono indubbiamente migliori di quelli che può offrire un titolo di Stato”.

Spesso, conseguentemente a questa obiezione, il richiedente lascia tutto com’era, senza ritirare la cifra investita . Se si sceglie questa opzione per beneficiare dei rendimenti della gestione separata, però, bisogna sapere una cosa fondamentale: i soldi del cittadino che stipula il contratto sono investiti proprio in titoli di Stato, quegli stessi titoli che magari si pensava di acquistare dopo la rescissione della polizza. Inoltre, la compagnia trattiene una parte del loro rendimento, che non verrà riconosciuto all’assicurato. Avere un rendimento minimo del 4% non è un vantaggio tanto quanto appare di primo acchito, perché è sufficiente acquistare un BTP con vita residua di 4 anni per ottenere un rendimento che non ha nulla in meno rispetto a quello offerto dalla polizza vita. Oggi i tassi per titoli a scadenza non breve sono davvero competitivi. Conviene aspettare solo nel caso si intenda utilizzare l’assicurazione nei prossimi tre anni. Solo in quel caso il rendimento di un titolo di Stato sarebbe inferiore a quello della polizza.


Feb 11 2011

NUOVE NORME IN MATERIA DI FINANZIAMENTI E PRESTITI PERSONALI

Classified in: Uncategorizedmarcotopdir at 6:02 pm
Le norme in materia di prestiti personali approvate nel settembre dello scorso anno (2010), sono recentemente entrate in vigore (dal mese di gennaio). Ad essere concretamente investite da questi provvedimenti sono state due tipologie di prestiti: quelli al consumo e la cessione del quinto dello stipendio fino a 75.000 euro. Per queste due categorie, la legge ha stabilito innanzitutto l’obbligo di maggiore chiarezza per

quel che concerne la comunicazione pubblicitaria. Da adesso in poi vigerà l’obbligo di riportare (per legge) tutti viagra 25mg uk i costi dei prestiti, ossia assicurazioni obbligatorie, Tan, Taeg, spese aggiuntive e tassi d’interesse proposti. In questo modo il cliente sarà maggiormente tutelato ed eviterà di incappare in spiacevoli sorprese, come spesso invece accade al momento di stipulare il contratto. A chi richiede un preventivo, cioè ai potenziali clienti, le banche e gli istituti di credito saranno dunque tenuti a dare tutta la documentazione relativa al servizio circa il quale essi hanno richiesto informazioni prima della stipula del contratto. La legge appena entrata in vigore, inoltre, prevede l’introduzione di nuovi diritti per i consumatori. Adesso, ad esempio, essi hanno la possibilità sancita da una norma di legge di estinguere anticipatamente il loro prestito. Le finanziare, perciò, dovranno d’ora in poi garantire il diritto di estinguere un prestito anzitempo a chi lo richiede. Resta comunque nel pieno diritto dell’ente finanziatore richiedere un indennizzo che lo risarcisca parzialmente dell’estinzione anticipata. In ogni caso, la cifra che questi può pretendere non deve superare l’1% del restante ammontare del finanziamento. Con la nuova normativa è possibile anche rescindere gratuitamente un contratto di prestito entro le prime due settimane dalla stipula. Con questi provvedimenti si è cercato di dare una maggiore garanzia di trasparenza a coloro che si rivolgono a banche e istituti creditizi per richiedere prestiti, e finanziamenti. I richiedenti potranno così muoversi con minor timore in queste acque, riuscendo anche a scegliere con più facilità la soluzione migliore in rapporto alla loro condizione.

Tags:

Jun 09 2009

Festival Jazzando a Roma

Classified in: Uncategorizedadmin at 9:54 am

Parte la seconda edizione del festival Jazzando, nella splendida cornice del teatro Ruskaja dell’Accademia Nazionale di Danza all’Aventino. 5 giorni previsti, dal 9 al 13 giugno, per una manifestazione nata con l’intento di valorizzare la musica Jazz contemporanea e che ospiterà artisti italiani ed internazionali. Tra gli ospiti, il trio Dabiré-Secchi-Staino e l’attesissimo duo formato dal pianista John Taylor cialis cheapest online prices e la voce Diana Torto.
Un evento che potrà interessare quanti visiteranno Roma in quei giorni, trascorrendo le proprie vacanze passeggiando per le meravigliose vie della capitale e beneficiando, magari dell’affitto appartamenti vacanze a Roma.

Prezzi biglietti: da 5,00€ a 16,00 €
Info calendario: http://www.jazzando.euovernight generic levitra in usa

Tags: ,

Dec 17 2008

Umbria Jazz Winter

Classified in: Uncategorizedadmin at 12:04 pm

Orvieto ospita la 16° Edizione di Umbria Jazz Winter, una manifestazione nata con l’intento di riproporre nell’arco di sei giorni, dal 30 dicembre al 4 gennaio, le note della musica jazz interpretata da grandi artisti di fama internazionale che si esibiscono nelle vie, nelle piazze e nei luoghi più scenografici di una delle più suggestive città dell’Umbria.
Un momento sfruttato per conciliare le elevate aspettative turistiche di quanti si recano in loco con l’interesse per la buona musica e la sponsorizzazione del territorio.
Due appuntamenti nel cartellone restano centrali: la notte del 31 dicembre 2008, con il cenone di fine anno, seguito dai concerti dopo la mezzanotte per dare il benvenuto al nuovo anno ed il concerto della pace con i cantanti del gospel che si svolge nel pomeriggio del 1 gennaio 2009 al Duomo.
Un momento atteso e curato nei dettagli che ci si augura possa entusiasmare quanti sceglieranno Orvieto come tappa per le propie vacanze natalizie. A tal proposito si segnala la presenza di numerosi alloggi a Orvieto da scegliere in base alle proprie esigenze.pfizer viagra 50 mg online


Dec 04 2008

"Natale in Fiera" a Galatina

Classified in: Uncategorizedadmin at 1:02 pm

Il 5 dicembre si inaugurerà a Galatina il “Natale in fiera”, un evento dedicato al Natale e ai doni da mettere sotto l’albero. Il quartiere fieristico di Galatina ospiterà circa 180 aziende appartenenti ai piu’ svariati settori, quali l’oggettistica, gli articoli da regalo, l’abbigliamento e le calzature, i viaggi, la cosmesi e la bellezza, l’informatica, l’artigianato tipico, l’enogastronomia con i suoi squisiti assaggi, la pasticceria con i dolci natalizi e i presepi di cioccolata e tanto altro. Il tutto sarà circondato dalla tipica atmosfera natalizia con luci, addobbi e un magico presepe attorniato da un antico tempio romano.
Un’occasione da non perdere con il Natale ormai alle porte dove potrete trovare delle occasioni davvero interessanti. E per quanti si recheranno di propoisito per prendere parte all’evento godendosi anche lo splendido territorio, consigliamo un hotel a Lido Marini nel Salento.herbal xenical


Sep 23 2008

Roccaraso, tra le mete preferite del turismo invernale

Classified in: Uncategorizedadmin at 10:53 am

L’Abruzzo è una regione rinomata nel periodo invernale per la presenza di moderne e attrezzate stazioni sciistiche ideali per trascorrervi delle piacevoli vacanze bianche. Dispone di lunghe piste ben attrezzate adiacenti agli impianti sciistici principali ed è contraddistinta anche dalla presenza di centri sciistici appositamente creati per praticare sci da fondo. il paesaggio offre un bellissimo panorama con altopiani dolcemente ondulati, fitti boschi e valli con dolci pendenze. I turisti potranno scegliere tra una varietà di strutture ricettive tra cui numerosi hotel a Roccaraso, moderni e funzionali.

A cura di:
IM Evolution srl – Promozione Hotel Onlineonline purchase viagra


Sep 12 2008

Sagra della piadina

Classified in: Uncategorizedadmin at 12:49 pm

Bellaria Igea Marina celebra il prodotto tipico della Riviera romagnola, la piadina, in una sagra che si terrà sabato 13 e domenica 14 settembre. Nata inizialmente nella zona compresa tra Rimini e Forlì, si è successivamente diffusa in tutta la riviera sconfinando nelle regioni limitrofe e divenendo nota in Italia e non solo. Adattabile ai vari condimenti salati e dolci il comune celebra il prodotto in un evento che è ormai alla sua quinta edizione. Un appuntamento interessante e divertente grazie al quale è possibile rivivere i processi produttivi della stessa recuperando antichi mestieri tradizionali.
Per chi fosse interessato e vorrà prendere parte parte all’evento soggiornando nella località, segnaliamo hotel a Bellaria Igea Marina.


Sep 05 2008

Incontro internazionale polifonico

Classified in: Uncategorizedadmin at 10:05 am

Al via la 35^ Edizione dell’Incontro internazionale polifonico della città di Fano. La manifestazione più longeva del panorama artistico cittadino è inserita a buon motivo in un contesto ben più ampio, quale è il panorama musicale europeo ed extraeuropeo. La rassegna si terrà dal 10 al 13 settembre prossimo, alle ore 21,15. Sedi della manifestazione saranno la Chiesa di San Paterniano e il Teatro della Fortuna, nella serata conclusiva. Protagonisti della kermesse saranno i numerosi complessi musicali, di caratura internazionale.
Per quanti parteciperanno all’evento da protagonisti o da spettatori, segnaliamo hotel a Fano.

A cura di:
IM Evolution srl – Promozione Siti Turistici

Tags: ,

May 13 2008

B&B Asprolisette a Todi

Classified in: Uncategorizedaaaa at 3:35 pm

Il B&B Asprolisette si trova a Todi, in Umbria. Molte sono le cose da vedere in Umbria ,regione ricca di storia e di cultura . La nostra posizione geografica è l’ideale per visitarla tutta, trovandosi a 30/35 km dalle piu importanti mete turistico-culturali.  A Todi, Cuore civico e religioso della città è Piazza del Popolo dove vi prospettano oltre al Duomo in forme romaniche, il merlato Palazzo dei Priori e la severa mole gotica del Palazzo del Popolo con portico collegato da una scala esterna al Palazzo del Capitano, dove è alloggiata la Pinacoteca civica. Al culmine della gradinata di Piazza della Repubblica sorge la Chiesa di S. Fortunato dove è sepolto il poeta francescano Jacopone da Todi. Fuori della cerchia medievale sorge S. Maria della Consolazione, chiesa con impianto a croce greca, su progetto del Bramante.  A  Montecastello di Vibio, piccolo centro d’impianto tardo-medievale. Gioiello del paese è il Teatro della Concordia, considerato il teatro più piccolo del mondo. La struttura, interamente in legno ospita 99 posti e merita una visita sia per la bellezza architettonica che per gli affreschi di Luigi Agretti.  A  San Venanzo sono raccolti reperti di numerosi minerali e della rarissima venanzite, una dura roccia basaltica,unica la mondo per alcune sue caratteristiche chimico-petrografiche. Prende il nome dall’abitato di San Venanzo ed è famosa in quanto unica nel suo genere. La zona ora è posta sotto tutela da leggi regionali ma è facilmente visitabile in quanto da poco è stato predisposto un percorso didattico che consente di visitare i luoghi più interessanti. Il Museo vulcanologico di San Venanzo (aperto spesso solo su appuntamento) può essere un ulteriore motivo di intrattenimento per approfondire la materia.    Deruta è uno dei centri principali per la produzione di ceramica dipinta in Italia e questa è la ragione principale per visitare questa città affascinante della provincia di Perugia. Inoltre, ci sono una bella chiesa gotica e un museo d’arte che ospita un affresco del Perugino. Il museo della maiolica è eccellente e ci sono naturalmente un numero considerevole di negozi di ceramica. Occorre notare che alcuni dei più grandi negozi si trovano fuori e a sud della città. I manufatti di Deruta sono dipinti a mano, di alta qualità e prodotti in molte piccole fabbriche e case. La maiolica di Deruta non viene prodotta in grandi quantità.   Perugia, è una della più belle città della nostra regione. La città alta, racchiusa entro la cerchia di impianto etrusco, mostra il plastico connubio tra il colle e il disegno della città. Gli assi principali sono: la direttrice nord-sud (Corso Vannucci), vera spina dorsale del disegno urbano, e il tracciato a questo ortogonale, costituito dalla Via dei Priori, strada regale di grande importanza urbanistica. Fulcro artistico della città è Piazza IV Novembre, dove si fronteggiano la Cattedrale, la quattrocentesca Loggia di Fortebraccio e il Palazzo dei Priori, Fontana Maggiore. All’interno del palazzo dei Priori è la Galleria Nazionale dell’Umbria (la più importante raccolta museale della regione), la Sala del Collegio della mercanzia e il Collegio del Cambio. Numerose le chiese, gli edifici, i musei meritevoli di visita: ogni scorcio della città entro le mura racconta la maestria medievale e rinascimentale del modellare l’ambiente urbano.  Spoleto, Posto sul colle S.Elia alle falde del  Monteluco, presso le rive del torrente  Tessino, al margine inferiore della Valle Umbra, Spoleto è un antichissimo centro abitato fin dalla preistoria. Le prime testimonianze indicano che Spoleto fu abitata almeno dal  VII secolo a.C. dagli  Umbri, come attestano antiche tombe risalenti all’età del ferro.Ci sono molte cose da vedere a Spoleto, citta` di 2500 anni di storia. Dall’eta` romana al medioevo, dal rinascimento all’ottocento, Spoleto offre una ricchezza artistica e architettonica come poche altre citta` in Italia. Ecco un cenno ai principali monumenti. Piazza del Duomo, nella parte alta della citta`, una delle piu` spettacolari piazze d’Italia. La Cattedrale di S. Maria Assunta, edificio romanico, fu iniziato intorno al 1175. E` una costruzione composita. Infatti, L’attuale facciata fu terminata nel 1200, il campanile e` del XII secolo, mentre il portico fu aggiunto nel 1491-1504. La Rocca Albornoziana, visibile anche da decine di km di distanza, fu costruita dall’anno 1359, ed e` un possente edificio romanico, perfettamente conservato. Il Ponte delle Torri. E` un ponte romanico costruito nel Duecento, lungo 236 metri ed alto 90, che fungeva da acquedotto e da strada di collegamento. Altri importanti monumenti e chiese da vedere sono: il Teatro Romano, la Chiesa di San Gregorio, la Basilica di San Salvatore, il Monastero di San Ponziano, la Chiesa di San Pietro.

Orvieto,antica città di origine etrusca, conserva importanti testimonianze: la Necropoli del Crocifisso del VI sec. a.C., dove sono tutt’oggi visibili e in ottimo stato di conservazione tombe a camera nel cui interno sono stati ritrovati ricchi corredi funebri. Cuore della città è Piazza della Repubblica, dove vi prospettano Il Palazzo Comunale (di origine medievale e rifatto nel ‘500) e la Chiesa di S. Andrea affiancata dalla insolita torre dodecagonale. La silenziosa Piazza del Duomo accoglie un capolavoro dell’arte gotica italiana, il Duomo di Orvieto, eretto su probabile disegno di Arnolfo di Cambio e completato dal Maitani. Sulla stessa piazza è il Palazzo Soliano che ospita il Museo dell’Opera del Duomo con opere di Simone Martini, Andrea Pisano. Sulla Piazza del Popolo vi prospetta il grandioso Palazzo del Popolo eretto in forme romanico-gotiche. Meritevole di visita è anche la Chiesa di S. Domenico che accoglie all’interno il pregevole monumento al cardinale Braye.

Gubbio offre un vasto numero di chiese e monumenti da poter visitare ed ammirare. Sarebbe impossibile poterli enumerare e descrivere tutti in questa sede. Intendiamo, tuttavia, fornirti una breve guida per una visita “alternativa” della città. Il Palazzo dei consoli Sorge sulla panoramica piazza pensile della Signoria (Piazza Grande) ed è uno dei palazzi medievali più belli d’Italia. Si tratta di una realizzazione d’importanza mondiale in quanto il suo stile (romanico con elementi gotici) anticipa, in un certo senso, le concezioni spaziali e formali proprie del periodo rinascimentale. Le Tavole Iguvine (da Ikuvium, antico nome di Gubbio), costituiscono il più grande documento di tutta l’antichità classica sotto il profilo storico, linguistico e religioso, oltre che essere reperto archeologico di notevole importanza. Si tratta di sette tavole bronzee, rettangolari, di svariate dimensioni, incise sulle due facce (tranne la III e la IV). Esse riportano un testo rituale nella lingua degli Antichi Umbri, anche se la grafia risulta essere in parte etrusca ed in parte latina. Le Tavole sono note sin dal Rinascimento e soprattutto dall’Ottocento in poi divengono oggetto di studio per storici e linguisti di fama mondiale. Museo Diocesano di Gubbio: Mirabile raccolta d’arte che ripercorre la storia bimillenaria di tutta la Diocesi eugubina, gia` viva nei primissimi secoli dell’Era Cristiana. La sezione archeologica offre testimonanzie di epoca romana ed altomedievale, mentre nelle sale attigue sono ospitati esempi di pittura e scultura del ‘200 e ’300 tra cui spiccano la splendide tavole dipinte dall’eugubino Mello.Consigliamo inoltre:il Palazzo Ducale, il teatro Romano e il Mausoleo Romano edificio a pianta circolare dalle misteriose origini.

Assisi Città santuario-museo tipicamente medievale. Il suo nome deriva dal romano «Asisium» e dal medievale «Ascesi». Antichissimo centro umbro dominato via via dagli Etruschi, dai Romani, dai Longobardi. Libero Comune ghibellino, fu sconvolto da lotte intestine e da guerre, specie contro Perugia. Vi dimorò a più riprese il Barbarossa; fu saccheggiata dal Valentino. L’avvenimento centrale di tutta la sua storia fu la vita di San Francesco (1182-1226) e la travagliata affermazione del Francescanesimo. Da vedere ad Assisi: Del periodo romano. Il Tempio di Minerva, trasformato in chiesa cristiana; la Cisterna, che è di fianco al Duomo; i ruderi del Foro, del Teatro e dell’Anfiteatro. Del periodo medievale. Tutto il grandioso complesso francescano, iniziato nel 1228 da Frate Elia e formato dalle due Basiliche sovrapposte e dal Sacro Convento. Altri edifici monumentali. La Cattedrale di San Rufino; la chiesa gotica di Santa Chiara, consacrata nel 1265; l’Oratorio dei pellegrini; il Palazzo del Capitano del popolo; l’Oratorio di San Francesco Piccolino; la Rocca Maggiore, costruita nel 1367 sui resti di una fortezza medievale, la tomba di San Francesco, gli straordinari affreschi di Giotto, Cimabue, Simone Martini, Lorenzetti. Il Sacro Convento, con il Tesoro della Basilica, i chiostri, la grandiosa Biblioteca, l’immenso Refettorio. Il Museo Civico, allestito nella cripta dei priori, con opere locali dall’ottavo al sedicesimo secolo.

Carsulae, scoperta nel XVI secolo, sorse dopo l’apertura della Via Flaminia e acquisì sempre più importanza durante l’impero, a partire dal I secolo a. C. fino al III d. C. La città è conosciuta non solo dai monumenti, ma anche dalla menzione che della città hanno fatto Plinio il Giovane (Ep. I, 4) e Tacito (Hist. III, 60), celebrando la salubrità e la fertilità del suo territorio. E’ da ricordare che Carsulae si sviluppò come statio della Flaminia nei pressi delle sorgenti di San Gemini, apprezzate anche dagli antichi. Carsulae, che sorge a 500 m s.l.m., non era cinta da mura e la sua estensione era segnata da limiti naturali. Visitando l’area archeologica si possono ammirare: il cardo maximus (la Via Flaminia) con l’originale pavimentazione in pietra, l’arco di S. Damiano realizzato in blocchi di travertino e costituente l’ingresso settentrionale della città, monumenti funerari al di fuori dell’abitato, il foro circondato da resti di edifici pubblici, un grande arco quadriforme all’ingresso del foro, due templi gemini la cui costruzione ospitava delle tabernae, imponenti resti di un anfiteatro, il teatro di cui rimane gran parte della struttura muraria, la basilica, resti di un edificio termale e di cisterne. Da notare è, inoltre, la chiesa di S. Damiano, edificio medievale realizzato su resti di una costruzione romana attestante la frequentazione tarda dell’area.
La Cascata delle Marmore, con la sua stupefacente bellezza, appare come una scrosciante colonna d’acqua che si distribuisce su tre salti coprendo un dislivello di 165 metri, lo scenario mozzafiato che si presenta agli occhi del visitatore è il frutto di oltre duemila anni di lavoro da parte dell’uomo. La sua storia ha inizio nel 271 a.C., quando il Console Curio Dentato intraprese un’opera di bonifica della pianura reatina, facendo realizzare un canale di oltre due chilometri terminante sul ciglio della rupe di Marmore. Affermatasi, nel corso dei secoli, come uno dei fenomeni più grandiosi della natura, la spumeggiante caduta di acqua assunse un ruolo di protagonista nell’arte e nella letteratura, divenendo meta di molti intellettuali. Oggi il Parco della Cascata accoglie il visitatore nel profondo delle sue acque e lo conduce, attraverso quattro sentieri escursionistici, alla scoperta di rocce e grotte che ne caratterizzano la geologia. Lago di Piediluco, piccolo specchio d’acqua adagiato tra le colline umbre, confina con la regione Lazio, il Lago di Piediluco si trova a 13 Km. da Terni. Il paese si snoda lungo le sponde del lago ed è dominato dal monte sulla cui sommità sorge la Rocca, fatta costruire dal cardinale spagnolo Albornoz nel 1364. All’interno dell’abitato, lungo il Corso Umberto I troviamo la Chiesa di San Francesco, della fine del XIII secolo, di stile gotico, con ampia facciata su cui si aprono due portali. All’interno affreschi del 500. Di fronte al paese, sull’altra sponda del lago, il Monte Caperno. È possibile anche effettuare piacevolissime gite con le tradizionali barche a remi del posto, nonchè escursioni con un battello ecologico con il quale, uscendo dal lago, è possibile risalire il corso del fiume Velino, in un ambiente naturale di incomparabile bellezza. Lago Trasimeno, Il territorio del comprensorio turistico è collocato nell’area nord-occidentale dell’Umbria, al confine con la Toscana. Accanto a gioielli architettonici di epoca romana, medievale e rinascimentale, conserva tracce di una storia antica e travagliata, dove i castelli, le rocche, le chiese e le abbazie impreziosiscono i capolavori d’arte lasciati da maestri della pittura come il Perugino o il Pomarancio. Il grande specchio d’acqua del lago si colloca in un ampio bacino aperto ad ovest verso la Valdichiana e dagli altri lati racchiuso da un anfiteatro di dolci colline che si alternano a zone pianeggianti lungo le sue sponde. A due passi dall’Umbria ,lungo la strada che porta ad Orvieto ,addentrandosi nel Lazio potete visitare un luogo di sicuro interesse : Civita di bagnoregio. La più bella definizione di Civita di bagnoregio è del suo figlio Bonaventura Tecchi: “la città che muore” . Ai confini con l’Umbria, Civita di Bagnoregio è conosciuta come “La città che muore” a causa dell’erosione e dei lenti franamenti della roccia di tufo su cui nacque il villaggio. Collegata alla terra ferma da un ponte, nel borgo rimane la chiesa romanica di S. Donato, i palazzi rinascimentali dei Colesanti e degli Alemanni. Ottime le taverne in cui si possono gustare bruschette e altro accompagnate da una buona selezione di vini. Si raggiunge percorrendo la strada statale Cassia fino a Montefiascone per voltare in direzione di Orvieto, oppure con l’autostrada A1 uscendo al casello di Orvieto. Bagnoregio è situata a mezza strada tra Orvieto e il lago di Bolsena.

Tratto dal sito del B&B Asprolisette

Tags:

Feb 04 2008

Carnevale vecchio pazzo

Classified in: Uncategorizedaaaa at 1:14 pm


Carnevale vecchio e pazzo
s’è venduto il materasso
per comprare pane e vino
tarallucci e cotechino.
E mangiando a crepapelle
la montagna di frittelle
gli è cresciuto un gran pancione
che somiglia a un pallone.
Beve e beve e all’improvviso
gli diventa rosso il viso,
poi gli scoppia anche la pancia
mentre ancora mangia, mangia…
Così muore Carnevale
e gli fanno il funerale,
dalla polvere era nato
ed in polvere è tornato.

Tags:

Jan 26 2008

Liberi di Vivere

Classified in: Uncategorizedaaaa at 5:11 pm

Carissimi Amici,

pur nei limiti imposti dalla nostra malattia vogliamo poter continuare a vivere con dignità e libertà!

È per questo che ho promosso l’appello “Liberi di Vivere” al Presidente Napolitano, affinché le persone, malate di Sclerosi Laterale Amiotrofica, possano vivere con dignità e libertà.

Vi invito, pertanto, a sottoscrivere l’appello qui di seguito o sul sito www.liberidivivere.it

Grazie di cuore e un caro saluto a Voi tutti.

Mario Melazzini

Presidente nazionale AISLA Onlus

Milano, 24 gennaio 2008

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Liberi di Vivere

Appello al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano

La malattia, la sofferenza e la morte sono inevitabilmente parte della vita di ogni essere umano. Poiché nessuna condizione di salute toglie dignità alla vita umana, in una società davvero libera, solidale e democratica, malattia e sofferenza non possono e non devono diventare motivo di solitudine, abbandono, emarginazione e discriminazione sociale del malato e della sua famiglia, come è indicato negli articoli 3 e 32 della nostra Costituzione e in molte altre Dichiarazioni e Convenzioni internazionali, ultima delle quali la Convenzione dei diritti delle persone con disabilità, promulgata dall’assemblea generale dell’ONU il 13 dicembre 2006 e firmata dall’Italia il 30 marzo 2007.

Pur nei limiti imposti dalla loro condizione, i malati e loro famiglie vogliono poter continuare la loro vita con dignità e in libertà. Essi non sono un peso per la società, ma sono per tutti un esempio di coraggio e di capacità di vivere, che le istituzioni a ogni livello, nazionale e locale, devono sostenere e promuovere.

Per questo motivo, chiediamo al Presidente della Repubblica di esercitare l’autorevolezza che gli deriva dall’essere il Capo dello Stato e il garante di tutti i cittadini affinché le istituzioni tutte, a ogni livello:

1. Pratichino un riconoscimento concreto, tramite investimenti di tipo economico e di promozione culturale, della dignità dell’esistenza di ogni malato, con particolare attenzione ai malati di sclerosi laterale amiotrofica.

2. Intervengano con adeguate misure legislative e regolamentative per dare ogni cura e sostegno adeguato per combattere il dolore e garantire che ognuno possa ricevere ogni cura sostegno adeguati.

3. Sostengano le associazioni di malati e più in generale le organizzazioni che si impegnano nello stare accanto ai malati e alle loro famiglie.

In questi ultimi anni il dibattito pubblico e la richiesta alle istituzioni si è incentrata sulla richiesta della libertà di poter morire. Ciò che noi chiediamo alle istituzioni è che i malati e le loro famiglie siano finalmente messi nelle condizioni di essere liberi di vivere.

Per firmare subito l’appello clicca qui.

Tags:

Jan 18 2008

Scopri le bellezze della città di Vasto

Classified in: Uncategorizedadmin at 1:34 pm

VastoVasto ha origini antiche, ne sono testimonianza i diversi monumenti e musei che si trovano in città. Presenta uno splendido scenario naturale, trovandosi su un’altura che domina il golfo sottostante, dove si trova un bellissimo litorale sabbioso, caratterizzato anche da un mare pulito e premiato più volte con la Bandiera Blu. A Vasto tra l’altro, si può visitare la Cattedrale di San Giuseppe, poi la Chiesa di S. Maria Maggiore, e soprattutto l’imponente Palazzo D’Avalos, con i suoi adiacenti giardini, e con al suo interno il Museo Civico dove si trovano custoditi importanti reperti archeologici della zona. Per organizzare le vostre vacanze, potrete contare su hotel a Vasto molto vicini alla spiaggia, quindi molto comodi da questo punto di vista. Ed anche la cucina locale qui è davvero ottima, così come i ristoranti a Vasto, specializzati in specialità di pesce soprattutto, ma anche negli altri piatti caratteristici della tradizione abruzzese.

hotel in Italia Italiaqui

 

Tags:

Jan 13 2008

Positivemonkeys in tour

Classified in: Uncategorizedaaaa at 10:37 pm

Positivemonkeys in tourPuò essere che quattro amici si trovino tutti i giorni in qualche scantinato ad ascoltare musica o dipingere per poi scoprire di voler fare qualcosa insieme..suonare per esempio. E cercare di fondere le proprie passioni, come un mix di generi, il reggae da una parte, il rock dall´altro.Il tutto per dare un pò di colore al grigiore di certi pomeriggi invernali….A volte le cose più riuscite nascono per caso.

date dei live
01.02.08 capolinea rock club cusago milano
02.02.08 fahrenheith 451 padova
28.02.08 jack ripper club – verona

Tags:

Jan 01 2008

Buon 2008!

Classified in: Uncategorizedisidoro81 at 8:21 pm

Felice 2008 a tutti!

Tags: