Jan 12 2014

Tra arte e cultura: viaggio in Toscana

Classified in: Viaggimarcotopdir at 2:38 pm

La Toscana presenta un’ incredibile varietà di situazioni ambientali soprattutto nella zona costiera. La zona della Maremma, oltre ad avere un entroterra bellissimo, è bagnata dalle acque tra le più pulite d’Italia in un susseguirsi di costa alta e ampie spiagge sabbiose. Alle bellezze naturali si affiancano tante offerte di svago e divertimento quali lezioni di vela, motonautiche e immersioni; d’obbligo è visitare il promontorio del Monte Argentario, le spiagge della Feniglia e della Giannella, l’isole di Giglio e Giannutri. Nella zona centrale della costa toscana troviamo la Costa degli Etruschi caratterizzata da acque di una vasta varietà di colori come si può riscontrare in molte zone quali Marina di Castagneto, Cecina e Bibbona .Le zone più a nord della regione (Versilia, area Pisana, riviera Apuana e Lunigiana) offrono il perfetto equilibrio naturale tra mare, monti, colline e pianura creando una stupenda cornice per località quali Pisa, Viareggio, Forte dei Marmi, Marina di Carrara e Follonica. La Toscana offre anche un insieme di isole molto diverse tra loro ma tutte allo stesso modo stupende; Elba, Capraia, Pianosa e Monte Cristo sono veri e propri paradisi naturali rimasti intatti nel tempo anche per la difficile accessibilità per i visitatori.

I Villaggi turistici sono da sempre la destinazione più ambita dei viaggiatori in quanto permettono di scegliere tra svariate forme di soggiorno come residence ed hotel, offrendo così soluzioni per tutte le tasche. I Residence toscana mare presenti sono molto caratteristici e attrezzati, ed offrono infatti la possibilità di fare le più svariate attività: piscine,  palestre, bar, discoteche e tante altre strutture sono la risposta a qualsiasi esigenza e desiderio rendendo ancor più indimenticabile il proprio soggiorno.

Tra le attrazioni della regione le vacanze isola d’Elba sono molto gettonate soprattutto tra i giovani. Ciò che la rende un’ambita meta turistica, sia tra gli italiani che tra gli stranieri, sono il mare cristallino e le splendide spiagge dell’Elba. La ricchezza del paesaggio, sia terrestre che marino, rende quest’isola quasi un paradiso che spesso non ha niente da invidiare a mete più esotiche come i Caraibi.

Inoltre l’Elba è una meta ideale anche per chi ama fare sport all’aria aperta. Ad esempio fare snorkeling all’ Elba è un’esperienza unica proprio per la straordinaria varietà dei fondali e delle specie animali e vegetali che gli abitano. Ma anche fare trekking e mountain bike per i fitti boschi, oppure scegliere l’estremo relax alle Terme di San Giovanni sono soltanto alcune delle tante attività che si possono fare in vacanza all’Isola dell’Elba.Per questo motivo, la Toscana e il suo mare, vengono sempre di più scelti dagli italiani e da tantissimi turisti stranieri, che ogni anno affollano le coste di questo splendida Regione; alla ricerca di paesaggi incontaminati, di ottimo cibo e di un sano divertimento che questa zona può tranquillamente offrire.


Jan 12 2014

Crisi economica? Combattiamola con il turismo

Classified in: Viaggimarcotopdir at 2:38 pm

Il turismo può rappresentare il volano primario per la ripartenza dell’economia nazionale. Nonostante i dati sulla da poco conclusa estate 2013 siano piuttosto negativi, l’idea comune è quella di puntare sulle attrattive turistiche del nostro Paese per auspicare una rapida ripresa del mercato interno. La conseguenza più negativa del periodo che stiamo vivendo è il calo dei fatturati delle agenzie di viaggio attorno al 30%. Penalizzato è il sud anche per le difficoltà a raggiungere le località turistiche e per una insufficiente promozione a livello internazionale.

Ad influenzare negativamente la stagione ci sono diversi fattori: il perdurare della crisi, la minore disponibilità di spesa degli italiani, una situazione climatica che solo da poco si è stabilizzata ed ovviamente le incertezze del futuro. Tutto questo ha determinato il rallentamento delle prenotazioni, con una corsa verso la vacanza last minute. Si sono modificate le modalità, le tipologia della vacanza e le relative scelte delle destinazioni. Entrando nel merito dei flussi turistici dei vacanzieri italiani si registra finora una flessione dal 7 al 12%, mentre per quanto riguarda il ricettivo si delinea una flessione del 15%, con una parte di turisti stranieri, in particolare inglesi e tedeschi, che invece dell’Italia hanno deciso di puntare verso la Turchia e Grecia. Resistono invece i flussi dei turisti russi sul nostro territorio. Per quanto riguarda i viaggi degli italiani l’aspetto più preoccupante è rappresentato dal budget di spesa che si è ridotto mediamente del 25%. Se negli anni scorsi la media si attestava intorno agli 800 euro per pacchetto di viaggio, ora si è scesi a 600 euro.

I dati parlano chiaro, nel 2013 si è registrata dunque una diminuzione dei turisti stranieri a fronte di una contrazione più consistente per i turisti italiani in Italia. Gli italiani che hanno potuto viaggiare nel 2013 hanno scelto soprattutto l’Italia per le loro vacanze. La classifica dei prodotti turistici più gettonanti per l’estate 2013 vede, ai primi posti, l’agriturismo e il turismo verde, il turismo culturale e d’arte e il turismo fitness e benessere. Nuovamente positivo  anche l’andamento del turismo crocieristico, che pare avere ampiamente superato l’”effetto Costa Concordia”. Stabile  il turismo balneare.

Per quanto concerne quest’ultimo si è registrato, nella stagione 2013, un notevole incremento nel quadro turistico generale, delle formula residence. In particolare hanno sofferto poco gli effetti della crisi i Residence in Sardegna che già da fine maggio registravano il tutto completo.

Anche la Toscana è stata una meta ambita dagli amanti del mare. La Toscana offre spiagge bellissime. Le migliori sono quelle delle isole, prima fra tutte l’isola d’Elba. Anche in questo caso, come per la Sardegna, i  Residence isola d’Elba sono stati i preferiti dai viaggiatori rispetto ai più costosi villaggi e resort.

Dunque, in linea generale, nonostante il difficile periodo che l’Italia sta vivendo il turismo, con le sue varie sfaccettature, è un asse portante dell’economia del paese ed è su questo che occorre investire per valorizzare al meglio le bellezze che abbiamo da offrire.