Jan 12 2014

Le Tremiti: ecco le perle del Mediterraneo

Classified in: Viaggimarcotopdir at 2:38 pm

Le isole Tremiti sono dette anche “Le perle del Mediterraneo”, per la loro bellezza. Situato a circa 12 miglia dal promontorio del Gargano, questo arcipelago è formato da ben quattro isole, che si stagliano in queste acque cristalline, una delle maggiori attrazioni per i turisti italiani e non solo. Le isole in questione sono: San Nicola, San Domino, Cretaccio, Caprara, tutte situate a circa 11 miglia dall’isola di Pianosa. Per raggiungere questo splendido arcipelago ci sono i traghetti Tremiti, che partono direttamente da Rodi, Peschici, Vieste, Manfredonia, e da Termoli. Usufruendo di questo servizio in poco tempo è possibile raggiungere questo paradiso terrestre, immerso nella natura più assoluta. Ma per chi vuole raggiungere queste isole in minor tempo ancora, allora ci sono gli aliscafi Tremiti, che in un tempo veramente esiguo, trasportano i turisti direttamente su questo arcipelago. Andiamo a vedere nello specifico queste quattro isole, diverse tra loro, sia per conformazione del territorio, e sia per quella che è poi la funzione principale che svolgono. Per esempio San Nicola, è sicuramente il centro amministrativo, storico e religioso dell’intero arcipelago. Qui si concentrano tutte le tracce del passato, con tantissimi reperti storici, che consentono di capire come si viveva prima su queste isole, la cultura, gli usi e i costumi delle popolazioni locali. Ben 42 ettari di isola, che consentono di vivere in pieno la cultura della popolazione delle Tremiti, oltre che godersi un mare straordinario. L’isola di San Domino, invece, è una sorta di riserva naturalistica, perchè è quasi del tutto ricoperta da boschi di Pino d’Aleppo; e veniva soprannominata dai Benedettini: l’Orto di Paradiso, per la varietà dei fiori che sono presenti sull’isola. Per quel che riguarda la costa, essendo molto frastagliata, offre la possibilità ai turisti di poter beneficiare di innumerevoli calette dove poter fare il bagno in acque limpidissime. L’isola di San Domino, è famosa anche per i suoi tantissimi scogli, che assumono le forme più incredibili: da quello dell’elefante, a quello a forma di piramide, a quelli che raffigurano i pagliai. Visitando queste coste con una barca, è possibile ammirarli tutti, e esplorare anche le tantissime grotte che sono presenti in questa zona, come quella delle viole, quella delle rondinelle e quella del bue marino. Tra le spiagge più importanti e da visitare assolutamente ci sono, Cala Matano, Cala delle Arene, e la spiaggia dei Pagliai, che è raggiungibile solo direttamente dal mare. Cretaccio è un’isola rocciosa di colore giallo, quindi completamente di natura argillosa, e questa cosa la rende sempre in preda agli agenti atmosferici e quindi soggetta a corrosione. Chiudiamo con l’ultima delle quattro isole, Caprata, detta anche Capraia o Capperaia, che è totalmente disabitata, con i suoi 45 ettari di natura selvaggia; e la famosa punta del faro che è un vero e proprio spettacolo per gli occhi. L’arcipelago delle Tremiti, quindi, è un mix perfetto tra queste quattro isole che racchiudono cultura, enogastronomia, natura e un mare spettacolare da vivere in tutte le sue sfaccettature.


Jan 12 2014

Un viaggio unico, le fascinose Tremiti

Classified in: Viaggimarcotopdir at 2:38 pm

Tra le bellezze del sud Italia vi è senza dubbio la Campania. Affacciata sul Mar Tirreno e confinante con Lazio, Molise, Puglia e Basilicata, la Campania, con i suoi sei milioni di abitanti, è una delle regioni più popolate d’Italia. Dopo la Toscana, è anche la regione italiana con il maggior numero di siti riconosciuti dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità, come la Reggia e il Parco di Caserta, l’area archeologica di Pompei e di Ercolano, Salerno e la Costiera Amalfitana. La Campania però, non è solo arte e cultura, ma anche natura ed enogastronomia. Famosi in tutto il mondo, i prodotti Dop campani, come la mozzarella di bufala e i pomodori di San Marzano, oppure quelli Igp, come il carciofo di Paestum e la mela “annurca” di Avellino. I latini, non a caso, la chiamavano Campania felix proprio per esaltarne l’aspetto pianeggiante, il clima estremamente favorevole nonché l’estrema fertilità delle sue terre. Ma la Campania è anche mare, sole e soprattutto isole famose in tutto il mondo per le loro bellezze naturali. L’arcipelago campano è composto da veri e propri gioielli del Mediterraneo come Ischia, Capri e Procida e da due isole minori, altrettanto belle ma meno famose: Vivara, collegata a Procida da un ponte, e Nisida, collegata al continente. Le isole sono raggiungibili dai vicini porti di Napoli e Salerno grazie ai frequentissimi traghetti salerno e aliscafi veloci. Altra splendida regione del sud Italia da visitare è la Puglia. Dai borghi arrampicati del Subappennino Dauno agli insediamenti rupestri della Murgia, dai piccoli miracoli urbani della Valle d’Itria alle bellezze barocche dei centri storici del Salento: la Puglia è uno scrigno d’arte di inestimabile valore. Un incontro felice tra arte e cultura, un luogo in cui le tracce del passato sono testimonianze di una storia antichissima, a partire dalla preistoria. Per scoprire i suoi tesori, è possibile percorrere i vicoli lastricati dei piccoli paesi, visitare musei e pinacoteche, partecipare ai laboratori didattici e prendere parte ai percorsi interattivi alla scoperta dello straordinario patrimonio artistico della Puglia. La Puglia è un tesoro ricercato. In Puglia il gusto della scoperta è un viaggio nelle campagne dell’entroterra, tra cantine e masserie che raccontano la storia e le tradizioni del mondo contadino. Sapori ostinati, ricette gelose del passato, mani sapienti che ripetono gesti antichi, in Puglia la cucina ha ancora il sapore di una volta.Il modo migliore per assaporare la Puglia è perdersi nei profumi delle sue sagre, degustare un bicchiere di vino nelle cantine dei produttori pugliesi, imparare la maestria culinaria in laboratori gastronomici che insegnano a fare il pane, scoprire il territorio attraverso percorsi interattivi per vivere, ad esempio, l’esperienza della mungitura o della mietitura.A circa 12 miglia al largo del Gargano si trovano le Isole Tremiti, definite per la loro incantevole ed incontaminata bellezza “le perle dell’Adriatico”. Il piccolo arcipelago è costituito dalle isole di  San Nicola, San Domino, Cretaccio, Caprara e, a circa 11 miglia da queste, dall’isola di Pianosa. Le acque cristalline delle Tremiti attirano ogni anno migliaia di turisti. L’arcipelago delle Isole Tremiti in provincia di Foggia, dette anche isole Diomedee, sono meta preferita di moltissimi turisti amanti della natura e della tranquillità. Le perle di questo magnifico arcipelago sono San Nicola, San Domino, Cretaccio, Caprara e Pianosa. Le Tremiti sono raggiungibili da Foggia grazie ai traghetti tremiti.