Jan 12 2014

Mare e cielo si fondono l’uno nell’altro: la Sardegna

Classified in: Viaggimarcotopdir at 2:38 pm

Il Turismo in Sardegna è un fenomeno relativamente giovane e fino a tempi relativamente recenti era inevitabile dover alloggiare in modeste locande o in case private, specie al di fuori dei centri maggiori e di talune località balneari di vecchia fama. Oggi la qualità media dell’ospitalità sarda non ha niente da invidiare alle altre regioni turistiche italiane (grazie anche ad interventi importanti come l’istituzione dell’Esit nel 1952 e le leggi regionali di incentivazione a partire dagli anni ’60 e ’70 fino ad oggi, sfruttate anche da parte di privati e importanti gruppi finanziari). Non solo le zone costiere ma anche quelle interne contribuiscono alla crescita del turismo nella regione Sarda in quanto offrono una buona ospitalità quasi dappertutto, con strutture ricettive di tono elevato anche in località un tempo esclusivamente agricolo-pastorali come Fonni e Oliena. La scelta è vasta e le possibilità di soggiorno sono innumerevoli: agli Hotel e ai Residence si accompagnano spesso soluzioni più economiche e rustiche quali i Bed and Breakfast o Agriturismo; se poi si vuole provare l’ebbrezza e stare a contatto con la natura facendo lunghe passeggiate tra la macchia mediterranea e i meravigliosi paesaggi, i Campeggi rappresentano sicuramente una soluzione tra le più consigliate. Un’altra possibilità di alloggio, alternativa agli alberghi o ai villaggi, è data dalle case vacanza Sardegna, spesso dotate di piscina e a pochi metri di distanza dal mare.

Ma la Sardegna è anche lusso e sfrenatezza. L’isola, infatti, è da tempo meta ambita per vacanze vip. Per questo la costa è affastellata di resort extra lusso. Tutte le località della Sardegna meritano di essere visitate e molti sono i villaggi in Sardegna che offrono totale relax per vivere al meglio questo splendido territorio.
Le località più ricercate della Sardegna, sono:

Costa Rei, frazione di Muravera e terra dei muravesi, situata nella zona sud-orientale della Sardegna. In estate sono presenti molti turisti, poiché rinomata per le sue spiagge bianche di sabbia fine.

La Costa Smeralda, la costa del lusso, è situata nella zona nord-orientale della Sardegna. Il nome è recente, poiché tutta la zona nord-orientale, geograficamente parlando, è il territorio della Gallura. Questo tratto di costa prese le sue sembianze attuali all’inizio degli anni ’60, quando il principe Ismaelita Karim Aga Khan, la trasformò in una sontuosa località turistica. I paesini più conosciuti della Costa Smeralda sono Porto Rotondo e Porto Cervo (qui il principe iniziò la trasformazione);

San Teodoro, in provincia di Olbia Tempio, è una località che vive soprattutto di turismo. Note a San Teodoro sono le spiagge La Cinta e Cala d’Ambra.  La Cinta è nota per essere una delle spiagge più lunghe della Sardegna e per la sabbia bianca, e finissima.

Palau, in provincia di Olbia-Tempio è frequentata tutti gli anni da molti turisti, in cerca della nota “Roccia dell’Orso”, granito a forma di orso, e della rinomata spiaggia dell’Isuledda, con sabbia bianca e acqua color smeraldo.

Golfo di Orosei, prende il nome dall’omonima città. Qui sono presenti magnifiche spiagge e calette per tutti i gusti: da quella sabbiosa a quella rocciosa. Non manca la possibilità di itinerari storico-artistici nella zona.